Maltempo Emilia-Romagna: allarme piena a Piacenza, Parma e Reggio

MeteoWeb

fiume piena torrenteIl Po fa di nuovo paura nelle province di Piacenza, Parma e Reggio Emilia. La Protezione civile regionale ha dichiarato lo stato di allarme per l’innalzamento del livello del fiume nelle sezioni dei tre territori, a causa delle piogge intense di queste ore. In particolare il superamento del livello 2 (quello di moderata criticita’) si e’ gia’ verificato a Boretto in provincia di Reggio Emilia ed e’ previsto nel tratto di Piacenza e Casalmaggiore a partire dalla nottata di mercoledi’ 13 novembre. Venerdi’, secondo l’Aipo, la situazione potrebbe peggiorare, con il superamento del terzo livello di criticita’ ne tratti fra Casalmaggiore, Boretto e Borgoforte. La Protezione civile prevede l’allagamento delle aree golenali non difese da argini, con interessamento delle attivita’, degli insediamenti e delle infrastrutture presenti. Potranno inoltre essere interessate le golene chiuse non adeguate dopo la piena del 2000. Si prevede infine la presenza di materiale flottante. Sono quindi interessati dall’allarme i Comuni piacentini di Calendasco, Caorso, Castel san Giovanni, Castelvetro, Monticelli, Piacenza, Rottofreno, Sarmato e Villanova sull’Arda. A Parma l’allerta riguarda Colorno, Mezzani Polesine, Roccabianca, Sissa Trecasali e Zibello. Infine nel reggiano interessati i Comuni di Boretto, Brescello, Gualtieri, Gusatalla e Luzzara. A Piacenza inoltre, a causa del pericolo esondazione del torrente Riello, adiacente la tangenziale cittadina e’ dalle prime ore di questa mattina e’ provvisoriamente chiuso, in entrambe le direzioni, un tratto della strada statale 725, la “tangenziale sud di Piacenza”. Al momento l’allagamento ha interessato le rampe dello svincolo “Farnesiana”, situato circa al chilometro 3, e potrebbe estendersi al tracciato della tangenziale. Lo annuncia l’Anas comunicando che e’ stata invece riaperta ieri sera la variante alla strada statale 62 “della Cisa” in corrispondenza dell’abitato di Collecchio, in provincia di Parma, che era stata provvisoriamente chiuso nel tardo pomeriggio di ieri a causa di un allagamento.