Maltempo Lombardia: criticità moderata ma resta alta l’attenzione

MeteoWeb

allerta meteo - ! Le intense precipitazioni che hanno caratterizzato la serata di ieri e la mattinata di oggi hanno creato diverse criticità anche sul territorio regionale lombardo. Nello specifico, in provincia di Bergamo la strada provinciale 469 è stata chiusa per caduta massi tra i comuni di Riva di Solto e Tavernola bergamasca (località Cementificio). Si è verificato inoltre un allagamento della sede stradale in comune di Parzanica e la strada rimarrà chiusa almeno sino al primo pomeriggio. Registrato anche un pericolo di esondazione del lago di Endine in località Romanella, dove sono già intervenuti i volontari della Provincia. In provincia di Brescia, da segnalare alcuni problemi sul reticolo idrografico a Villanuova sul Clisi, dove è intervenuta la Provincia con volontari e motopompe, e il monitoraggio costante dei livelli dei fiumi Mella e Chiese e del torrente Garza. Ad Asola, nel mantovano, si è verificata l’esondazione del Vaso Cacciabella e la Provincia è intervenuta con il volontariato. Diverse criticità anche in provincia di Milano: a Pero è esondato il fiume Olona, corso d’acqua che viene monitorato con attenzione anche a San Vittore Olona, mentre a Lainate è esondato il torrente Lura. “Sono ore di precipitazioni intense e abbiamo emesso un avviso di moderata criticità su tutto il territorio regionale. – ha dichiarato Simona Bordonali, assessore alla Protezione civile della Regione Lombardia – Abbiamo segnalato anche il superamento delle soglie pluviometriche riguardanti le frane a Saviore dell’Adamello (Bs), Gera Lario (Co), Val Genasca (So) e Sonico (Bs). Grazie alla Sala operativa regionale stiamo monitorando costantemente il livello di fiumi e laghi ed è attivo un flusso informativo continuo con Sedi Territoriali, Province e Presidi territoriali per aggiornamenti in merito alla situazione sul territorio”. “Per quanto riguarda l’emergenza in Liguria – conclude Bordonali – tramite il Coordinamento delle Regioni è stata emessa una richiesta di intervento nel Levante ligure. Al momento risultano attivate la Provincia Autonoma di Trento e la Regione Friuli Venezia Giulia, mentre sono in attesa di attivazione le regioni Lombardia e Piemonte. Ringrazio i volontari che sono intervenuti la scorsa notte e questa mattina sul territorio regionale e che hanno già manifestato la propria disponibilità a partire in caso di necessità”.