Maltempo Milano: tre giorni di pioggia ed i trasporti sono in ginocchio

MeteoWeb

seveso milano (14)Bastano tre giorni di piogge autunnali per mettere in ginocchio i trasporti di Milano, la citta’ che dovra’ ospitare Expo 2015, al centro di una delle piu’ grandi aree metropolitane dell’Ue. Stamani, malgrado abbia smesso di piovere, la circolazione dei treni da e per il capoluogo lombardo subisce forti ritardi e limitazioni, con gli ormai usuali disagi per le centinaia di migliaia di pendolari che abitano nell’hinterland e lavorano a Milano. Sulla linea S5 di Trenord, che da Varese dovrebbe portare fino a Treviglio, nel Bergamasco, tramite il Passante ferroviario, la tratta interrata che consente una relativamente rapida (quando non si verificano ritardi) interconnessione con la rete della metropolitana milanese, stamani la circolazione e’ limitata, da Varese, alla stazione di Milano Certosa, all’estrema periferia nordovest. La stazione non e’ collegata al centro con la metropolitana, ma solo da tram e autobus, cosa che comporta un allungamento dei tempi di spostamento. A Milano Certosa e’ arrivato alle 8.33, annunciato sul treno S5 partito da Legnano poco dopo le 7.50, un treno da Novara diretto a Pioltello, che ha percorso il Passante, fermandosi in tutte le milano seveso (19)stazioni. Nessuna spiegazione e’ stata data, come al solito, sui motivi dell’interruzione. Il treno era naturalmente strapieno, con passeggeri in piedi in tutte le carrozze, stipati vicino alle uscite per timore di non riuscire a raggiungerle fendendo la calca al momento buono. —- Arrivati a Milano Repubblica intorno alle 9, i pendolari sono defluiti verso le banchine della M3 a rilento, dato che una delle tre scale mobili e’ fuori servizio, ormai da settimane. Ieri, a causa dell’esondazione del Seveso che si ripete ogni volta che piove un po’ piu’ del solito (ma secondo il sito specializzato Holiday-weather.com Milano vede in media 13 giorni di pioggia ogni novembre), si e’ allagata la zona di Niguarda, alla periferia nordest, ma l’acqua e’ arrivata fino all’Isola e alla stazione di Milano Porta Garibaldi, uno dei nodi nevralgici degli spostamenti dei pendolari. A Milano quest’anno e’ l’ottava volta che il Seveso straripa, con l’acqua che erutta dai tombini a mo’ di geyser. —— L’account Twitter di Trenord @Trenord_treVA, che aggiorna chi puo’ navigare sullo stato della circolazione sulla linea S5, e’ un susseguirsi di annunci di cancellazioni di treni e ritardi. Il buongiorno l’ha dato intorno alle 7.30 il tweet “Possibili ritardi, cancellazioni e variazioni di percorso per le ripercussioni di un guasto nella stazione di Melzo dovuto al maltempo”. Subito dopo vengono annunciate due cancellazioni, l’S523000 delle 5.40 da Treviglio a Varese e il 23004 delle 6.40, sempre da Treviglio a Varese. E via di questo passo. Le ripercussioni si fanno sentire anche su altre linee, come la Bergamo-Pioltello-Milano. Il Comune di Milano, in tutto questo, ieri ha pure invitato i cittadini a non usare l’auto per gli spostamenti. E domani e’ programmato uno sciopero generale indetto dalla Cub, che potrebbe avere ripercussioni sia sui servizi dell’Atm che di quelli di Trenord.