Maltempo: nuova ondata di piena del Po, “criticità elevata”

MeteoWeb

piena del po (2)La nuova onda di piena del Po, di livello 3 di criticita’ (criticita’ elevata) si sta propagando nel tratto lombardo-emiliano del fiume: il colmo e’ transitato a Ponte Becca intorno a mezzanotte con 5,23 metri sullo zero idrometrico, oltrepassa Piacenza entro il pomeriggio di oggi con valori stimati attorno ai 7,55 metri sullo zero idrometrico e Cremona nella serata con valori intorno a 4,50 m, leggermente inferiori a quanto in precedenza previsto. Sono i dati forniti alle 13 da Aipo, Agenzia interregionale per il fiume Po. “Oltre alle golene aperte, tuttora in larga parte allagate, anche le golene chiuse secondarie – spiega Aipo – possono essere interessate dalla piena, mentre per quelle principali il franco risultera’ notevolmente ridotto; alcune sono state interessate (come a San Rocco al Porto e a Luzzara), altre lo potranno essere”. Mentre si sviluppa questo nuovo incremento, permane un livello di criticita’ elevata (livello 3) nel tratto tra Casalmaggiore e il mare Adriatico, sia per i livelli attuali che per quelli previsti. Il servizio di piena centrale e le strutture territoriali di Aipo sono impegnati nelle attivita’ di previsione e monitoraggio e proseguono la vigilanza e il controllo delle arginature e delle opere idrauliche, con la collaborazione degli enti locali e dei volontari di protezione civile. Tutte le operazioni sul territorio sono svolte in stretto coordinamento tra tutti gli Enti che fanno parte dei sistemi di protezione civile regionali e locali. L’Agenzia richiama “la necessita’ di assoluta prudenza nei pressi delle aree prospicienti il fiume e in generale in relazione a strutture o attivita’ che possono essere interessate dalla piena”, ed invita “ad attenersi scrupolosamente alle prescrizioni delle Autorita’ locali, di protezione civile e delle forze dell’ordine, a non ostacolare le eventuali operazioni, a restare informati sull’evolversi della situazione e sulla viabilita'”.