Maltempo Veneto: chiusa la SS52 per rischio caduta massi

frana01L’Anas informa che è confermata la chiusura al traffico della strada statale 52 ‘Carnica’ dal km 80,750 (Svincolo del Comelico) al km 88+400 nel Comune di Santo Stefano di Cadore, a seguito delle continue precipitazioni. Dopo un sopralluogo, i tecnici dell’Anas e della Protezione Civile hanno verificato il rischio di distacco di materiale in quota dal costone sovrastante la statale. La strada statale resterà quindi chiusa finché non miglioreranno le condizioni meteorologiche e non sarà possibile avviare i primi interventi di messa in sicurezza. Sono previsti i seguenti percorsi alternativi: per i mezzi di massa inferiore a 3,5 t e i mezzi del trasporto pubblico locale: deviazione lungo le SR 48 e SP 532, direzione: Auronzo di Cadore – Danta di Cadore – S. Nicolò di Comelico – Santo Stefano di Cadore, e viceversa; per i mezzi di massa superiore a 3,5 t: deviazione lungo la SR 48 – SR 48 bis – SS 51 – SS 49 – SS 52, direzione Auronzo di Cadore – Dobbiaco – San Candido – Sesto Pusteria – Passo Monte Croce Comelico, e viceversa. Per il traffico locale di massa inferiore a 3,5 t sarà percorribile anche, nei termini disposti dall’ordinanza sindacale del Comune di Santo Stefano di Cadore n. 50 del 7 novembre 2014, la viabilità denominata ”Bus de Val” e cioè: dalle ore 06.00 alle ore 09.00 e dalle 13.00 alle 17.00 in direzione Belluno; dalle ore 09.30 alle ore 12.30 e dalle 17.30 alle 20.30 in direzione Santo Stefano di Cadore; dalle ore 21.00 alle ore 06.00: chiusura totale. I mezzi di soccorso potranno percorrere la viabilità del ”Bus de Val” indipendentemente dalle limitazioni di cui sopra. Gli innesti tra la SS 52 e la SR 48, e quelli della viabilità denominata ”Bus de Val” saranno presidiati da personale messo a disposizione dal Comune di Santo Stefano di Cadore, dalla Protezione Civile, dall’Anas e da Veneto Strade.