Piena del Po, allarme nel Polesine. Tanti fontanazzi intorno agli argini, case sommerse [FOTO]

/
MeteoWeb

pienapoContinua a defluire lentamente verso valle la piena del Po. La situazione sta migliorando nel reggiano dove nella notte è stato riaperto il ponte tra Viadana e Boretto. L’Aipo nell’ultimo aggiornamento conferma l’incremento nella parte occidentale dell’asta del Po. “Permane un livello di criticità elevata (livello 3) nel tratto tra Casalmaggiore e il mare Adriatico, sia per i livelli attuali che per quelli previsti. Si richiama la necessità di assoluta prudenza nei pressi delle aree prospicienti il fiume e in generale in relazione a strutture o attività che possono essere interessate dalla piena. Si invita ad attenersi scrupolosamente alle prescrizioni delle Autorità locali, di protezione civile e delle forze dell’ordine, a non ostacolare le eventuali operazioni, a restare informati sull’evolversi della situazione“. Oggi la piena raggiungerà il Polesine, nella provincia di Rovigo, il livello idrometrico sta scendendo lentamente anche a Sermide (nel mantovano) dove nell’ultimo aggiornamento il fiume è a 9,61cm in calo dopo il picco di 9,97cm nella mattinata di ieri, comunque ancora altissimo.

Intanto sono nati numerosi fontanazzi intorno agli argini nel territorio emiliano e lombardo, e c’è preoccupazione sul fatto che ne possano nascere altri anche nel ferrarese e nel polesine appunto nelle prossime ore. Ecco le ultime foto, della scorsa notte e di stamattina: