Previsioni Meteo, nuvole e nebbia al centro/nord: mappe e bollettino dell’aeronautica militare per oggi e domani

/
MeteoWeb

Servizio-Meteorologico-MilitareIl servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: la presenza di un’area anticiclonica sul nostro Paese mantiene condizioni di tempo sostanzialmente stabile favorendo tuttavia la formazione notturna di nebbie in banchi sulle aree di pianura e valli del Centro-Nord; deboli infiltrazioni di aria umida interessano le aree occidentali del Paese manifestandosi principalmente su Liguria e Toscana. Tempo previsto fino alle 24 di oggi. Nord: nubi basse sulla Liguria con associata qualche debole pioviggine; tempo stabile sul resto del Nord con banchi di nubi basse sulla Pianura Padana e sul basso Piemonte e prevalenza di sereno sulle restanti aree; foschie dense e nebbia in banchi presenti nelle aree di pianura, specie pianura padano veneta e coste romagnole, si dissolveranno parzialmente nel corso delle ore centrali del giorno per poi ripresentarsi dopo il tramonto. Centro e Sardegna: addensamenti nuvolosi temporaneamente compatti in transito sulla Sardegna e persistenti sulla Toscana, con associata qualche debole pioggia sui settori settentrionali della regione; annuvolamenti sparsi, ma senza precipitazioni, anche sulle Marche settentrionali e sull’Umbria, in un contesto di tempo altrimenti soleggiato sul resto del Centro; foschie dense e nebbie in banchi nelle valli piu’ interne si dissolveranno nel corso del mattino per ripresentarsi dopo il tramonto. Sud e Sicilia: la giornata trascorrera’ con tempo stabile e soleggiato salvo temporanei passaggi nuvolosi poco significativi sui settori ionico ed Adriatico, localmente piu’ compatti sulla Sicilia occidentale. Temperature: massime in aumento su Toscana, Emilia Romagna, Umbria ed alto Lazio; stazionarie sul resto del Paese. Venti: dai quadranti settentrionali da deboli a localmente moderati sulle regioni adriatiche e sulla Calabria ionica, con residui rinforzi piu’ decisi sulla Puglia salentina; in prevalenza deboli variabili sul resto del Paese ma con tendenza a ruotare dai quadranti meridionali. Mari: mari tutti poco mossi, localmente mossi, Canale d’Otranto, Ionio al largo, Mare e Canale di Sardegna. Moto ondoso in aumento su Canale di Sardegna ed Adriatico centromeridionale.

Servizio-Meteorologico-MilitareIl servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani. Nord: un po’ piu’ di nubi su Liguria, settore sudorientale del Piemonte e sull’Appennino Emiliano con locali deboli pioviggini che si attenueranno nel corso del pomeriggio. Prevalenza di ampi spazi sereni sul resto del Settentrione pur con velature che specie durante la seconda parte della giornata andranno ad interessare le regioni di Nord-Ovest e buona parte dell’arco alpino. Locali banchi di nebbia attesi su Lombardia centrorientale e lungo il corso del Po sia al primo mattino che dopo il tramonto. Centro e Sardegna: cielo che tendera’ a divenire molto nuvoloso per nubi medio-alte stratiformi che andranno ad interessare l’isola a partire dalla tarda mattinata-primo pomeriggio. Tale nuvolosita’ non sara’ pero’ associata a fenomeni di rilievo. Bel tempo con scarsa nuvolosita’ e prevalenza di cielo sereno su tutte le regioni peninsulari pur con un po’ piu’ di nubi, sempre medio alte stratiformi, in arrivo sulla Toscana centrosettentrionale. Al primo mattino e dopo il tramonto foschie dense e locali banchi di nebbia nelle zone interne, specie su Umbria ed entroterra laziale. Sud e Sicilia: locali addensamenti nuvolosi sulle aree ioniche attesi in un contesto dominato dal cielo pressoche’ limpido sia sulle regioni peninsulari che sull’isola. Temperature: minime e massime in generale lieve aumento. Venti: deboli variabili al Nord con tendenza a divenire moderati nordorientali sulla Liguria di Levante e deboli nordoccidentali sull’alto Adriatico; moderati sudorientali sulla Sardegna; da deboli a moderati settentrionali sulle regioni del medio-basso Adriatico e sulle regioni ioniche tendenti a divenire nordorientali sulla Sicilia; deboli in genere orientali sul resto del Paese. Mari: da mossi a localmente molto mossi Mare e Canale di Sardegna, Mar Ligure, basso Adriatico e Ionio; poco mossi tutti i rimanenti mari.