Scienza: il clima negli ultimi 7.000 anni è stato molto più variabile e “ballerino” di quanto non si pensasse

MeteoWeb

Cambiamenti climaticiNegli ultimi millenni il clima della terra potrebbe essere stato molto piu’ variabile di quanto immaginato finora. Studiosi dell’Alfred Wegener Institute, del Helmholtz Centre for Polar and Marine Research e dell’universita’ di Harvard non solo mettono in discussione i modelli climatici utilizzati ma avvertono che l’impatto dei gas serra potrebbe essere piu’ forte di quanto creduto perche’ le variazioni del clima che ci attendono sono piu’ importanti di quanto immaginato. I ricercatori hanno infatti dimostrato che le temperature della superficie marina riportate negli archivi climatici sul lungo periodo hanno subito variazioni in misura maggiore di quanto previsto dai modelli climatici.

GREENPEACE: GIORNATA MONDIALE DELL?AMBIENTE, LE IMMAGINI DELLE CONSEGUENZE DEI CAMBIAMENTI CLIMATICIGli studiosi hanno ricostruito le variazioni della temperatura della superficie marina su un periodo di 7000 anni, scoprendo che diventavano via via piu’ ampie con l’aumentare dell’arco di tempo considerato. Gli stessi studiosi hanno poi utilizzato 20 modelli climatici per determinare con quanta precisione questi simulassero le variazioni di temperatura. Il risultato? I dati riportati ottenuti dagli archivi corrispondevano ai modelli per un certo periodo di anni, ma su tempi piu’ lunghi le discrepanze crescevano: su un orizzonte di millenni, i modelli climatici sottostimavano le variazioni della temperatura della superficie marina per un fattore pari a 50. Alla luce di questi risultati, Thomas Laeppe, uno degli autori della ricerca, invita a rivedere anche gli effetti dei gas serra, sottolineando che se il clima muta piu’ di quanto immaginato, il loro impatto potrebbe essere piu’ forte delle stime attuali.