Scienza: Parmitano a Catania per i 100 anni di “AFS Intercultura”

MeteoWeb

Expd 36 Crew with ESA astroanaut Luca Parmitano, Russian FyodorL’astronauta dell’Agenzia spaziale europea (Esa) e ambasciatore del semestre italiano di presidenza Ue Luca Parmitano non poteva mancare all’evento celebrativo dei 100 anni dell’Associazione AFS Intercoltura, lui che è partito 21 anni fa alla volta degli Stati Uniti proprio con una borsa di studio dell’associazione. E oggi si è presentato, a sorpresa, a Catania riabbracciando così i volontari che lo avevano selezionato e avevano cambiato la sua vita facendolo partire 17enne per la California. Tra questi, all”Auditorium ‘Libero Grassi’ di Palazzo dei Chierici, anche il segretario generale di Intercultura Roberto Ruffino, arrivato appositamente per illustrare la “storia straordinaria” di Afs, nata 100 anni fa sui campi di battaglia francesi grazie all’intraprendenza di giovani studenti americani che si improvvisarono ‘ambulanzieri’. Tra i presenti anche Andrea Boyd, australiana, ingegnere dell’Esa, deputata a tenere i contatti con Samantha Cristoforetti sulla Stazione Spaziale Internazionale. Come Luca, e la stessa Samantha, anche Andrea Boyd ha trascorso i suoi 17 anni all’estero, nel suo caso in Italia, proprio a Catania, grazie a un programma scolastico di Intercultura. Davanti a una sala gremita ed emozionatissima, Parmitano si è rivolto agli studenti: “Intercultura ha cambiato la mia vita. Ragazzi non mollate mai”; e con Andrea Boyd ha mostrato anche la simulazione di una telefonata tra lo spazio e la terra