Spazio: conto alla rovescia per Rosetta, il lander pronto all’atterraggio

MeteoWeb

Europe Comet ChaserHa viaggiato per 10 anni nello spazio e ora si prepara all’atterraggio. E’ previsto per domani l’arrivo del lander di Rosetta, sonda dell’Agenzia spaziale europea, sulla cometa 67P, 500 milioni di chilometri dalla Terra. Raccogliera’ campioni per spiegare i misteri della nascita dell’universo. “Fate il tifo per la cometa”, ha detto scherzando il project manager della missione, il piemontese Bruno Gardini, invitato dal Consiglio regionale del Piemonte a presentare la missione. Quella di Rosetta e’ una missione in buona parte italiana. “Troppo spesso si dimentica di dirlo”, ha osservato Gardini, ricordando che “l’industria italiana, e anche piemontese, hanno dato un grande contributo a Rosetta”. Sono infatti ‘targate’ Thales Alenia Space di Torino e Selex Galileo di Milano la maggior parte delle tecnologie e della strumentazione della sonda, dall’integrazione e collaudo al sistema di telecomunicazioni, dai sensori stellari alla trivella. Proprio la trivella italiana, l’unica esistente al mondo, e’ la protagonista della missione. “Sappiamo – ha detto il project manager – che ci sono incognite notevoli ma per avere risultati straordinari, come quelli che ci attendiamo, bisogna rischiare”. La trivella, montata sul Lander Philae, “prendera’ dei campioni del nucleo dove ci sono molti composti chimici e molecole organiche a livello di aminoacidi, in pratica il nucleo della vita. Ci arriveranno una miriade di dati che ci faranno comprendere meglio la formazione del sistema solare”. Quello di domani, ha proseguito Gardini, e’ dunque “uno dei punti cruciali, anche se solo l’inizio, visto che Rosetta, fino al 31 dicembre 2015, continuera’ a girare intorno alla cometa nel suo viaggio verso il sole”. Un viaggio iniziato nel 2004 e che ha visto Rosetta raggiungere 67P nel mese di agosto grazie al meccanismo della ‘fionda gravitazionale’, ossia facendosi ‘lanciare’ da un’orbita all’altra sfruttando la gravita’ del corpi celesti.