Spazio, missione Futura: oltre 200 esperimenti sulla fisiologia umana

MeteoWeb

samantha cristoforettiL’astronauta dell’Esa e capitano pilota dell’Aeronautica Militare, Samantha Cristoforetti partirà domenica – dal cosmodromo russo di Bajkonur, in Kazakistan – con la missione “Futura” alla volta della Stazione spaziale internazionale dove giungerà il 30 novembre e rimarrà sei mesi per condurre oltre 200 esperimenti scientifici. Sarà la prima astronauta italiana negli equipaggi dell’Agenzia Spaziale Europea. “Molti di questi esperimenti – ha spiegato – si concentrano sulla fisiologia umana, quindi per comprendere alcuni aspetti di come la gravità influenza il funzionamento del nostro corpo e come alcune cose cambiano in assenza di peso. Comprendere alcuni meccanismi di funzionamento del nostro corpo permette di acquisire quella comprensione che poi aiuterà in futuro anche a sviluppare contromisure per determinate patologie”. Sarà possibile seguire la sua missione attraverso l’account su Twitter di Samantha Cristoforetti e il sito “Avamposto 42”, realizzato dall’Agenzia Spaziale Italiana in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Europea. L’Italia, terzo paese al mondo ad aver conquistato lo Spazio dopo Russia e Stati Uniti, si conferma quindi leader nella ricerca scientifica in campo aerospaziale. Nata a Milano nel 1977, ma originaria di Malè (in Trentino Alto Adige) dove è cresciuta e ha sviluppato la passione per il cielo e le stelle, Cristoforetti si è laureata in ingegneria meccanica all’Università tecnica di Monaco di Baviera, in Germania e parla correttamente inglese, francese, tedesco e russo. Nel 2001 è stata ammessa all’Accademia Aereonautica di Pozzuoli in cui è uscita con la laurea in Scienze Aeronautiche.