Storica bufera di neve con “lake-effect” a Buffalo: tutti i dettagli e le FOTO

/

buffalo06Parte dello stato di New York sta facendo i conti con la prima grande nevicata dell’anno. Oltre 90 centimetri di neve sono caduti nella zona di Buffalo, capoluogo della contea di Erie, nel nord dello stato. La storica nevicata ha costretto le autorità del Servizio Meteorologico Nazionale a chiudere diversi tratti della New York State Thruway per un totale di oltre 150 chilometri. Nello specifico è stato chiuso in entrambe le direzioni il tratto che collega Rochester a Dunkerque, sempre nella zona del lago Erie, 50 chilometri a sud-ovest di Buffalo.

buffalo04Molte altre strade principali della zona sono state chiuse, mentre nella stessa Buffalo numerose scuole hanno cancellato le lezioni anche a causa del divieto di guida emesso dai funzionari cittadini. L’allerta meteo rimane alta. Il Servizio Meteorologico nazionale ha infatti avvisato che nell’intera zona dei grandi laghi, soprattutto tra Buffalo e la regione di Tug Hill, sono previste nevicate con accumuli fino a due metri. Oltre alla neve, a rendere ancor più pericolose le strade, ci sono le raffiche di vento gelido, che soffiano a velocità vicine a 48 chilometri orari. Come riportato dal meteorologo Tony Assuini, la neve sta cadendo dai 7 ai 12 centimetri l’ora.

La causa principale di queste tormente è il Lake Effect. Si tratta di un fenomeno noto negli Stati Uniti e legato alle correnti gelide provenienti dall’Oceano Atlantico. Incanalatesi nel continente percorrono le distese chilometriche dei grandi bacini d’acqua da cui acquisiscono velocità e umidità. Una volta che hanno percorso queste “distese d’acqua”, si ammassano in vari sistemi nuvolosi a carattere locale e all’interno dei quali l’umidità si tramuta in improvvise e violente precipitazioni di neve.