Tragedia sfiorata a Catania: albero crolla su una pompa di benzina

CataniaDue settimane dopo la tragedia di via Cutelli, in cui una palma spezzata dal forte vento ha ucciso una donna che passeggiava con la figlia, questa mattina per poco non se ne è registrata una nuova a Catania. Un albero sradicato dalla tromba d’aria che in queste ore ha spazzato il capoluogo etneo si è abbattuto su una pompa di benzina nei pressi di piazza Alcalà. Solo per miracolo il giovane, che lavora come benzinaio nel piccolo distributore, non è stato colpito dall’albero che ha distrutto la pensilina della pompa e un motorino.
L’albero che ha distrutto il distributore non è l’unico caduto stamani. Altri due, infatti, sono caduti in via Dusmet, centrando un’automobile e un furgone. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuco e i vigili urbani che hanno gestito il traffico andato in tilt, mentre gli operai della Multiservizi, dopo uno screening, hanno segato gli alberi pericolanti. Intanto in città è polemica, dopo che ieri l’Ufficio di Gabinetto del Comune di Catania, “alla luce dei bollettini emessi e con il conforto degli esperti della Protezione civile”, aveva “smentito le voci diffusesi in città a proposito di un pericolo meteo” nella giornata di oggi.
A causa del maltempo sulla provincia etnea, diversi sono stati gli interventi coordinati dalla Centrale Operativa 118 attiva presso l’Azienda ospedaliera per l’emergenza Cannizzaro. Tutti i mezzi della sede sono stati impegnati in particolare nella zona del centro storico di Catania, e sul territorio di Acireale, le aree più colpite dal maltempo. Per domani, il sindaco di Aci Castello ha deciso che le scuole del paese rimarranno chiuse.
Altre situazioni critiche si sono registrate sulla provincia di Messina, con allagamenti di strade, negozi e scantinati.
L’allerta meteo ha riguardato anche Ragusa e provincia.