Vaccini bloccati: i morti sospetti a Termoli e Siracusa

MeteoWeb

vaccino 2“Confermo che c’e’ stato un decesso di una 79enne all’ospedale di Termoli ricoverata per meningite o sospetta meningite e che dall’anamnesi risulta avesse fatto il vaccino”. E’ quanto dice all’ANSA il dg dell’azienda sanitaria regionale del Molise (Asrem), Mauro Pirazzoli, a proposito del decesso di una donna che aveva fatto il vaccino antinfluenzale. “Ovviamente statisticamente la cosa e’ possibile, da un punto di vista pratico assai improbabile. Pero’ non si puo’ escludere e quindi bisognera’ attendere sviluppi e accertamenti”.

Un caso per morte dopo una vaccinazione e’ al centro di un’inchiesta della Procura di Siracusa, che pero’ non conferma ne’ smentisce eventuali collegamenti con la decisione dell’Aifa di ritirare un tipo di farmaco perche’ “comunque il fascicolo e’ coperto dal segreto istruttorio”. L’inchiesta era stata aperta a meta’ di novembre sulla morte di un 70enne di Augusta che ha avuto un improvviso arresto cardiaco dopo che il medico curante gli aveva somministrato un vaccino antinfluenzale. La magistratura ha disposto il sequestro del lotto di farmaci nell’ambulatorio e disposto l’autopsia, oltre che ad analisi tossicologici e virali sul farmaco. Come atto dovuto, visto che l’esame autoptico e’ un atto irripetibile, la Procura ha iscritto nel registro degli indagati il medico curante che ha potuto cosi’ nominare un perito di parte. Gli esiti dell’autopsia non sono ancora noti. L’inchiesta della Procura di Siracusa mira ad accertare se ci siano collegamenti tra la morte dell’anziano e la somministrazione del farmaco, che potrebbe essere stata vittima di un infarto al miocardio.