Vaccini bloccati, l’esperto: “domani vado a vaccinarmi, è una pratica che salva milioni di vite”

fluad NovartisL’influenza stagionale miete ogni anno migliaia di vittime specie tra gli anziani e specie tra quelli interessati da una o piu’ patologie, piu’ a rischio di complicanze. Dobbiamo fare attenzione a che l’allarme suscitato da morti sospette non si traduca in un disincentivo a vaccinarsi“. Lo dichiara all’ANSA Gaetano Fara, professore emerito di Igiene dell’universita’ La Sapienza di Roma e past president della societa’ italiana di Igiene (Siti). In Italia ogni anno, prosegue l’esperto “si vaccinano poco piu’ della meta’ dei circa 12,5 milioni di over 65, praticamente quasi sette milioni di anziani. Portare questa cifra almeno al 75%, come chiede l’Organizzazione Mondiale della Sanita’ (OMS), salverebbe molte vite“. Il Fluad e’, “uno dei tanti vaccini antinfluenzali utilizzati in Italia e in tanti anni non e’ mai stato associato ad effetti negativi particolarmente gravi. Anche io e mia moglie, proprio domani andremo a vaccinarci e utilizzeremo proprio questo, ovviamente non i lotti bloccati dall’Aifa“. Cosa fare invece in caso di effetti indesiderati? “Se sono lievi – spiega Faracome una leggera febbre, malessere o irritazione nel luogo della puntura si puo’ aspettare che passino o semmai rivolgersi al medico di base. Solo in casi di intolleranze piu’ gravi conviene rivolgersi al Pronto Soccorso“.