Vaccini, Ministero condannato a vitalizio per bimbo autistico

MeteoWeb

vaccinoIl Ministero della Salute dovra’ versare per tutta la vita un assegno bimestrale a un bimbo affetto da autismo a cui nel 2006 fu iniettato il vaccino esavalente InfanrixHexaSk. Lo stabilisce una sentenza del Tribunale del Lavoro di Milano secondo cui sarebbe stata ‘acclarata la sussistenza del nesso causale tra tale vaccinazione e la malattia’, come si legge nel dispositivo. Il Ministero della Salute ha pero’ presentato ricorso. Con questa sentenza si ripropone l’interrogativo – smentito piu’ volte dal mondo scientifico – sulla correlazione tra la vaccinazione obbligatoria contro morbillo, parotite e rosolia (Mpr) e l’insorgenza dell’autismo. Con questa di oggi sono tre le sentenze che accolgono questa correlazione: nel 2012 una sentenza del Tribunale di Rimini che condanno’ il ministero della Salute a risarcire una famiglia in cui un bimbo avrebbe sviluppato la malattia proprio a seguito della immunizzazione. Poi il Tribunale di Trani, intervenuto aprendo un’indagine contro ignoti per ‘lesioni colpose gravissime’, per accertare se vi sia appunto un nesso causale tra somministrazione del vaccino, autismo e diabete. Un legame – quello tra vaccini e autismo -‘propagandato’ soprattutto in Rete ma che gli esperti negano con decisione: “L’autismo e’ una malattia del neurosviluppo, ad andamento cronico, le cui cause sono per lo piu’ sconosciute anche se sappiamo che c’e’ una prevalenza di fattori di tipo genetico. Dal punto di vista scientifico non c’e’ un rapporto di causa-effetto tra i vaccini e lo sviluppo di questa patologia”. Cosi’ Stefano Vicari, responsabile di neuropsichiatria infantile dell’ospedale pediatrico Bambino Gesu’. L’ipotesi di una correlazione tra vaccino e autismo nasce da un articolo pubblicato alla fine anni ’90 sulla prestigiosa rivista The Lancet da un medico inglese: “Poi pero’ si e’ scoperto che i dati erano falsificati ed e’ stato cancellato dall’ordine dei medici – spiega Vicari precisando che – in seguito sono stati fatti degli altri studi per approfondire questa eventuale relazione ma non si e’ mai arrivati a nulla. Il Giappone ha sospeso in via cautelativa il vaccino trivalente ma addirittura si e’ visto che i casi di autismo erano in lieve aumento”. “Riproporre l’idea di un legame stretto tra vaccino e autismo significa indurre ad evitare la vaccinazione, a danno della collettivita'” conclude, sottolineando che “il rischio che si corre senza vaccinare e’ maggiore di quello che si corre vaccinando”. Critico anche L’Oms che in vademecum pubblicato sul proprio sito fa sapere che ”non mostrano alcuna evidenza di correlazione tra il vaccino trivalente per morbillo, rosolia e parotite e l’autismo, e lo stesso vale per ogni altro vaccino infantile”.