Allerta Meteo, neve fino a bassa quota al centro/sud: il bollettino dell’aeronautica militare

MeteoWeb

italia_11Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: correnti fredde nord-orientali continuano ad interessare l’Italia dimostrandosi instabili lungo il versante orientale ed al sud richiamate da un minimo in intensificazione sull’area ionica tra Calabria e Sicilia orientale. Tempo previsto fino alle 7 di domaniNord: nuvoloso sul settore orientale con associate locali deboli precipitazioni nevose in attenuazione, con tendenza a schiarite; sereno o poco nuvoloso sulle rimanenti aree del nord seppur con temporanea estensione delle nubi stratiformi: gelate diffuse ed intense. Centro e Sardegna: addensamenti compatti sulle regioni adriatiche e sulla Sardegna con precipitazioni nevose associate, ancora abbondanti specie a ridosso dei versanti orientali dei rilievi abruzzesi, in attenuazione nel corso della serata, con tendenza a schiarite; sereno o parzialmente nuvoloso per nubi stratiformi sulle rimanenti regioni, che tra Umbria, Lazio settentrionale ed orientale, occasionalmente daranno luogo a brevi e locali deboli nevicate ma in attenuazione con ampie schiarite. Gelate diffuse specie dopo il tramonto. Sud e Sicilia: molto nuvoloso sul Molise, Puglia, Basilicata e Campania orientale dove ancora si assoceranno nevicate anche abbondanti specie a ridosso dei versanti orientali dei rilievi, con tendenza ad attenuazione verso fine giornata; parziali schiarite interesseranno le rimanenti aree della Campania; da nuvoloso a molto nuvoloso sulla Calabria e Sicilia con rovesci nevosi anche al livello del mare, con tendenza ad un generale peggioramento nel corso della sera specie sul settore sud-orientale della Sicilia dove le precipitazioni in prevalenza nevose, diverranno abbondanti. Temperature: minime in lieve ulteriore flessione specie al centro-sud; massime stazionarie o in lieve ulteriore flessione al centro-sud e Sardegna. Venti: forti dai quadranti settentrionali al centro-sud, specie lungo il versante adriatico, ionico e Sardegna orientale, con ulteriori rinforzi da est nordest dalla sera sulla Sicilia sud-orientale; moderati da est nordest al nord con residui rinforzi sul versante adriatico, in attenuazione. Mari: agitati, localmente molto agitati il Tirreno centro-meridionale settore ovest, il canale di Sardegna, lo stretto di Sicilia, lo Ionio ed il mare Adriatico, con tendenza dalla sera ad ulteriore rapido aumento del moto ondoso sullo ionio meridionale e sullo stretto di Sicilia settore est con mare tendente a grosso, localmente molto grosso nella notte; molto mossi o localmente agitati tutti gli altri mari.

Servizio-Meteorologico-MilitareIl Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: cielo sereno su gran parte del settentrione, con l’unica eccezione di occasionali velature in transito sulle zone alpine nella seconda parte della giornata e di occasionali annuvolamenti piu’ consistenti sulla Romagna. Qualche occasionale foschia o nebbia in banchi nelle primissime ore del giorno e poi nuovamente dalla sera. Centro e Sardegna: nuvolosita’ variabile sulla Sardegna, con ampie aperture sul settore occidentale e nubi a tratti piu’ diffuse su quello orientale, specie lungo le coste; scarsa la probabilita’ di precipitazioni. Cielo sereno o poco nuvoloso su Toscana e Lazio. Nuvolosita’ irregolare che nel pomeriggio tornera’ ad essere a tratti anche compatta su Marche, Umbria orientale e Abruzzo con deboli precipitazioni che assumeranno carattere nevoso anche a quote prossime a quella del mare pur tendendo ad esaurirsi nel corso della serata. Sud e Sicilia: molte nubi su Sicilia, Calabria e Puglia salentina, con precipitazioni da sparse a diffuse nella prima parte della giornata specie sull’isola e sulle zone ioniche della Calabria con neve a bassa quota, anche prossima al livello del mare. Nubi irregolari sul resto del sud, piu’ diffuse sui versanti orientali dell’Appennino tra Molise e Basilicata, ancora con possibilita’ di deboli precipitazioni nevose anche a bassa quota. Tendenza al miglioramento per fine giornata. Temperature: minime e massime in generale aumento con la sola eccezione della Pianura Padana dove saranno per lo piu’ stazionarie; persistono diffuse gelate notturne. Venti: settentrionali su tutte le regioni; deboli al nord e moderati o forti al centro, ancora con rinforzi piu’ sensibili sulle coste ioniche, sulla Maremma toscana e sulla Sardegna orientale. Mari: agitati lo Ionio meridionale, il basso Tirreno settore ovest e lo stretto di Sicilia; generalmente molto mossi tutti gli altri mari, con moto ondoso piu’ attenuato sottocosta sul mar ligure e sul Tirreno centro-settentrionale.

Servizio-Meteorologico-MilitareIl Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorniVENERDI’ 2 GENNAIO Nord: cielo in prevalenza sereno nella prima parte della giornata, pur con tendenza a riduzioni di visibilita’ per foschie e nebbie che gelano piu’ diffuse in pianura padana e ad annuvolamenti comunque innocui sulla Liguria e sulla pianura tra Piemonte e Lombardia. Nubi medio alte in aumento da meta’ giornata, con deboli precipitazioni nevose in arrivo in area alpina limitatamente ai versanti settentrionali. Centro e Sardegna: ancora nubi tra Marche e Abruzzo nelle prime ore del giorno, con qualche residua debole nevicata ma con tendenza ad ampie schiarite nel corso della mattinata. Cielo sereno o poco nuvoloso sul resto del centro e sulla Sardegna, ma con velature in arrivo su gran parte del centro per fine giornata. Sud e Sicilia: nuvolosita’ a tratti diffusa nella mattinata su Molise, Puglia garganica e zone interne della Campania, dove persiste il rischio di deboli precipitazioni nevose. Nubi che poi tenderanno a trasferirsi verso la Basilicata e il Salento, ma con scarso rischio di precipitazioni. Nuvolosita’ ancora irregolare associata a qualche debole nevicata a quote di collina sulla Sicilia settentrionale, con schiarite invece piu’ diffuse sul resto dell’isola. Temperature: minime e massime stazionarie in Pianura Padana e sul meridione, in aumento invece sul resto del Paese. Venti: ancora settentrionale su tutte le regioni, ma decisamente attenuata al nord; venti invece ancora moderati al centro sud, con residui rinforzi in area ionica. Mari: molto mossi lo Ionio meridionale, lo stretto di Sicilia e il basso Tirreno settore ovest; mosso l’Adriatico; da mossi a poco mossi tutti gli altri mari.

aeronautica militare logoSABATO 3: nuvolosita’ irregolare al centro-sud, con qualche occasionale debole precipitazione. Piu’ stabile il tempo al nord, ma con ritorno delle nebbie e delle foschie in Pianura Padana. Temperature in aumento, ventilazione debole o moderata da quadranti occidentali, piu’ sostenuta tra la Sardegna e la Sicilia. Moto ondoso dei mari piu’ accentuato in area tirrenica e attorno alle isole maggiori. DOMENICA 4: nubi e occasionali precipitazioni al sud, specie sulle regioni del basso versante tirrenico e sulla Sicilia settentrionale. Tempo piu’ stabile al centro-nord ma con nebbie diffuse in Pianura Padana e annuvolamenti diffusi a ridosso dei rilievi appenninici. Temperature stazionarie, venti moderati settentrionali e moto ondoso dei mari piu’ accentuato sui bacini esposti a settentrione. LUNEDI’ 5 MARTEDI’ 6: tempo generalmente stabile al nord e sulle regioni tirreniche, ma con ritorno di venti di tramontana che porteranno nuove precipitazioni e una nuova diminuzione delle temperature sulle regioni adriatiche e sul meridione, con neve sui rilievi appenninici centro-meridionali.