Animali: farfalle esotiche, il “2015 sarà da record”

MeteoWeb

farfallaLa speranza di naturalisti ed entomologi del Regno Unito e’ gia’ stata confermata dagli avvistamenti della scorsa estate. Il 2015, sostiene ora Butterfly Conservation, associazione per la difesa delle farfalle, potrebbe essere un anno da record per la presenza dei graziosi lepidotteri in Gran Bretagna, con l’arrivo “definitivo” di diverse specie finora relegate all’Europa meridionale o all’Africa settentrionale. Specie “esotiche”, quindi, almeno per il freddo clima britannico, ma che da anni proseguono nella loro risalita verso il nord, a causa del riscaldamento globale, da dove erano state scacciate per il freddo e l’urbanizzazione decine di anni fa. In particolare, a stimolare l’interesse degli amanti delle farfalle e’ la vanessa delle ortiche (Nymphalis Aglais urticae), un lepidottero eurasiatico praticamente mai avvistato nel Regno Unito per 60 anni fino all’estate di questo 2014. Devon, West Midlands e Kent nel sud e persino il Tyneside (l’area di Newcastle) nel nord dell’Inghilterra sono le aree dove gli scienziati prevedono il maggior numero di avvistamenti della vanessa delle ortiche, dalla discreta presenza fino al 1953 e poi praticamente scomparsa. Quest’anno la farfalla, presente anche in Cina e Giappone, e’ arrivata in Gran Bretagna grazie ai venti orientali nel mese di luglio, ma nelle settimane precedenti era stata avvistata anche in Olanda e nella Germania settentrionale. Anche per le farfalle della famiglia dei papilionidi, assai rare nel Paese, naturalisti ed entomologi riservano molte speranze. Ora, appunto, gli scienziati confidano in un 2015 piu’ “colorato” e sicuramente piu’ interessante, almeno per i patiti di questi insetti delicati e dalla vita molto breve. “Sara’ un anno memorabile”, ha dichiarato alla stampa britannica un portavoce dell’associazione.