Brasile: super-batteri nelle acque marine, a rischio le Olimpiadi del 2016

MeteoWeb

super batteriRicercatori brasiliani hanno rilevato la presenza di batteri resistenti ai farmaci nelle acque di mare in cui si terranno gli eventi di vela e windsurf durante le Olimpiadi del 2016 a Rio de Janeiro. I ‘super-batteri’ sono stati trovati in campioni prelevati da diverse località lungo il fiume Carioca e dalla spiaggia di Flamengo, dove il corso d’acqua sfocia. Un punto già dichiarato inadatto alla balneazione, anche se molte persone ignorano abitualmente il divieto. Il ‘super-batterio’ può causare infezioni urinarie, gastrointestinali e polmonari. “Il problema è che, in caso di infezione – spiega Ana Paula D’Alincourt Carvalho Assef, il coordinatore dello studio condotto dall’Oswaldo Cruz Institute di Rio – i medici devono utilizzare medicinali raramente impiegati per la loro tossicità per l’organismo, dal momento che questi microrganismi sono resistenti ai farmaci più moderni”. Per la sua candidatura olimpica, Rio aveva promesso di ridurre l’inquinamento di Guanabara Bay dell’80% – ricorda la Bbc – ma nel mese di giugno il sindaco Eduardo Paes ha ammesso che l’obiettivo non sarebbe stato raggiunto. “Mi dispiace di non aver potuto sfruttare i giochi olimpici per ripulire Guanabara Bay”, ha detto Paes. Le autorità dicono di comprendere le preoccupazioni degli atleti, ma insistono che l’inquinamento delle acque non rappresenterà un grave rischio per la salute durante le Olimpiadi, che si terranno ad agosto 2016.