Indonesia, enorme frana sull’isola di Giava: distrutto il villaggio di Jemblung, oltre 100 morti e dispersi

/
MeteoWeb

frana indonesia (1)Torrenziali piogge monsoniche che quest’anno in Indonesia vanno avanti da giorni senza sosta hanno provocato una frana di enormi proporzioni nell’isola di Giava, la piu’ grande dell’arcipelago. Un intero villaggio e’ stato sepolto dal fango nel cuore della notte, alcune case sono state spazzate via, altre si sono accartocciate su intere famiglie che stavano dormendo e che non ha avuto alcuna possibilita’ di fuga. Oggi i soccorritori hanno recuperato 17 morti e 11 feriti mentre un centinaio di abitanti sono considerati dispersi. Difficile, ha riferito un responsabile dei soccorsi, che qualcuno possa essere ritrovato ancora in vita. Anche perche’ la pioggia continua a cadere intensa e violenta, rendendo il terreno franato instabile e a rischio di ulteriori smottamenti.

frana indonesia (3)Il villaggio della tragedia e’ Jemblung, in un’area centrale dell’isola. Decine di case sono state abbattute dalla violenza della frana. Il portavoce dell’Agenzia di gestione delle catastrofi, Sutopo Purwo Nugrohu, ha comunicato che solo 11 persone sono state ritrovate ancora vive ma sono tutte in gravi condizioni. Almeno 700 soccorritori sono all’opera per cercare di liberare da fango, pietre e alberi le abitazioni investite dalla frana. Ma lavorano con enormi difficolta’, perche’ la pioggia e’ persistente e piccoli smottamenti e frane si verificano in continuazione. Inoltre l’assenza di collegamenti telefonici impedisce il coordinarsi delle operazioni e in zona non ci sono automezzi pesanti o ruspe che sarebbero necessari per spostare detriti e macerie. Secondo soccorritori che vivono nelle vicinanze di Jemblung, a quasi 24 ore dal disastro sembra che solo due abitanti del villaggio siano sopravvissuti senza riportare danni. Mentre in piccole localita’ vicine centinaia di persone hanno abbandonato tutto nel timore di ulteriori tragedie. La stagione dei monsoni quest’anno in Indonesia ha portato fin dall’inizio piogge torrenziali e inondazioni. E fanno notare le autorita’ dell’arcipelago, circa la meta’ dei 250 milioni di abitanti vive in zone ad altissimo rischio di frane e alluvioni.