Marte, il rover della NASA “Curiosity” il grande mistero del “Mount Sharp”

/
MeteoWeb

14-326_0Il rover della Nasa Curiosità sta aiutando gli scienziati a risolvere il grande mistero del “Mount Sharp”, la montagna marziana con un cratere asciutto. Gli scienziati hanno dichiarato che secondo le prime informazioni fornite dalla sonda, questa straordinaria montagna potrebbe essersi formata in un letto di un grande lago più di un milione o addirittura decine di milioni di anni fa, infatti depositi di sedimenti sembrano aver plasmato la montagna. Questo potrebbe significare che circa 3,5 miliardi di anni fa si è verificato un periodo molto piovoso per Marte, ben prima secondo quanto si pensasse. Inoltre, i laghi marziani avrebbero potuto durare più a lungo di quanto precedentemente sospettato, ma gli scienziati sono incerti se questo periodo così piovoso era continuo o interrotto da altre fasi di siccità. Gli esperti adesso sostengono che vista la presenza dell’acqua, è possibile che la vita microbica è stata presente su Marte in quei tempi antichi. “Questo lago era abbastanza grande, e potrebbe essere durato milioni di anni, tempo sufficiente per la vita, per iniziare la vita e per prosperare” ha detto Michael Meyer, scienziato di punta della NASA. Il rover Curiosity ha esplorato il “Gale Crater”, provocato da un asteroide, quando due anni fa è arrivato sul pianeta “rosso”.