Missione Orion compiuta: capsula decollata e ammarata con successo [VIDEO]

MeteoWeb

orion 100La capsula statunitense “Orion”, al suo primo volo sperimentale senza equipaggio in vista della missione su Marte (non prima del 2030), ha effettuato lo splash down previsto nel Pacifico, ponendo fine con successo al volo durato circa quattro ore e mezzo. Il primo volo di prova di Orion – senza equipaggio – è durato quattro ore e mezza ed è “perfettamente riuscito”, ha comunicato la Nasa. La capsula lanciata alle ore 13.05 italiane dalla base di Cape Canaveral è ammarata mille chilometri ad Ovest delle coste messicane della Bassa California, frenata da tre enormi paracadute. Per questa prima missione non c’erano uomini a bordo, ma Orion è la prima navetta americana dai tempi di Apollo in grado di trasportare astronauti oltre l’orbita terrestre. E, un giorno, verso Marte. Per la missione compiuta con successo è stato utilizzato un razzo Delta IV, il più potente a disposizione della Nasa, dato che il vettore Sls che fa parte del sistema “Orion” non è ancora stato completato; il piano di volo, della durata di circa quattro ore e mezza, prevedeva due orbite prima del rientro nell’atmosfera a grande velocità, progettato per testare lo scudo termico della capsula e il sistema di paracadute necessario per l’ammaraggio. La prima orbita ha portato la “Orion” a una quota di circa 430 chilometri, simile a quella della Stazione Spaziale Internazionale (Iss), la seconda ha avuto un apogeo quindici volte maggiore, a 5.800 chilometri.