Natale: chi parte cerca il caldo, Mar Rosso in testa

MeteoWeb

Natale_caldo-1035x667Pochi italiani andranno in viaggio, ma per chi puo’ sara’ un Natale all’insegna del caldo, anche se con mete vicine e a basso costo: in testa c’e’ ancora il mar Rosso, con Sharm e Marsa Alam, ma attraggono anche le capitali europee, come Parigi, Londra, Barcellona, Madrid, Praga e Vienna. La spesa media pro capite e’ sui 600 euro possibilmente con tour organizzato per risparmiare. Per chi ha piu’ disponibilita’ economica, il budget per le vacanze sale a 1200 euro pro-capite, fino a 3600 euro. Le destinazioni si spostano in Oriente, Sud America, Caraibi, Dubai ed Oman. Emerge da un sondaggio di Assoviaggi Confesercenti tra le agenzie di viaggio secondo cui vince il fai da te per l’organizzazione dei viaggi via web o approfittando delle offerte low-cost delle compagnie aeree e delle strutture ricettive. Le prenotazioni degli italiani nelle agenzie, secondo le stime di Assoviaggi, sono destinate a calare il 20 per cento per Natale, il 5 per cento a Capodanno e per l’Epifania. Gianni Rebecchi, presidente di Assoviaggi Confesercenti chiede interventi normativi. “Per non perdere ulteriore occupazione e per arginare la chiusura di piccole e medie imprese del turismo – osserva Rebecchi – sono necessarie agevolazioni e semplificazione fiscali. Oggi un’agenzia di viaggi ha adempimenti contabili, cresciuti nel tempo ed insostenibili, mentre le grandi agenzie online, pagano le tasse, assumono personale ed incassano tramite transazioni all’estero, perche’ non si e’ ancora intervenuti?”, si chiede.