Natale, “Io scio sicuro!”: divertirsi sulla neve senza rischi

MeteoWeb

sci bambinoUna dozzina di vignette animate dal cane ‘Leo Monthy’, la mascotte della Scuola italiana sci, per raccontare come ci si deve comportare sulle piste da sci per evitare incidenti e divertirsi. E’ il progetto ‘Io scio sicuro!’ promosso dall’Amsi, (L’associazione maestri di sci italiani) con il supporto delle associazioni maestri di sci regionali, tra cui la Valle d’Aosta (da cui è partita l’idea) seguita dalla Lombardia. ‘Io scio sicuro’ si avvale di un pratico flyer tascabile (stampato in 60mila copie) dove all’interno sono riportate, in italiano e inglese, le 12 regole di condotta sulle piste da sci:

  1. rispetto per gli altri;
  2. padronanza della velocità;
  3. scelta della direzione;
  4. traiettorie degli altri sciatori;
  5. sorpasso;
  6. sorpasso a bordo pista;
  7. attraversamento incroci;
  8. sosta;
  9. salite e discesa a piedi;
  10. segnaletica;
  11. incidenti;
  12. identificazione.

L’obiettivo del progetto è sensibilizzare gli utenti delle piste da sci affinché diventino sciatori responsabili, così che ci possa essere una maggiore prevenzione verso gli infortuni personali e contro altri. In numerose località turistiche sarà disponibile e distribuito dalle scuole sci locali (ma anche tramite biglietterie impianti, alberghi, negozi sportivi, etc. secondo accordi concordati in loco dalle varie Associazioni Maestri Sci Regionali). Nei flyer è anche ricordato l’obbligo di utilizzo del casco per i minori di 14 anni ed è consigliato l’uso di protezioni per la schiena. Infine, il suggerimento di inserire (fondamentale per i minori) all’interno della giacca da sci o sul casco i recapiti telefonici delle persone con cui mettersi in contatto in caso di necessità.