Previsioni Meteo Lombardia: neve anche domani, arriva il grande freddo

MeteoWeb

snowstorm neve freddoSmetterà di nevicare tra stanotte e domani sulla Lombardia, ma le temperature caleranno e il clima sarà prettamente invernale anche la settimana prossima. Lo prevede il Bollettino meteorologico dell’Arpa, appena diffuso. Oggi, spiega l’Arpa, il tempo è debolmente instabile per il transito di una rapida perturbazione nord atlantica, che sta causando precipitazioni diffuse e a carattere nevoso anche in pianura. Nelle prime ore di domani, domenica, residui fenomeni sui settori orientali, complessivamente stabile altrove. Inizio settimana stabile e soleggiato ovunque, ma con temperature in ulteriore diminuzione. Clima prettamente invernale da lunedì. Fino alla mezzanotte di oggi ovunque coperto. Solo in tarda serata saranno possibili delle schiarite a partire dai settori occidentali. Precipitazioni diffuse, deboli o molto deboli e a carattere intermittente sui settori occidentali, deboli o localmente moderate e più continue sui settori centro-orientali. Temperature massime in pianura tra 0 e 2 gradi. Zero termico in rapido calo, fino a portarsi a 0 metri. Venti in pianura da deboli a moderati dai quadranti orientali, con rinforzi su bassa pianura; in montagna in rotazione dai quadranti settentrionali fino a moderati, localmente forti. Domani nuvolosità variabile nel corso della giornata, più intensa sui settori orientali. Possibilità di schiarite sui settori occidentali. Residue nevicate possibili sui settori più orientali della bassa pianura orientale; precipitazioni assenti altrove. Temperature minime stazionarie o in lieve calo, massime in aumento, in particolare sui settori occidentali. In pianura minime tra -2 e 1 grado, massime tra 3 e 6. Domani zero termico variabile nel corso della giornata e a quote pianeggianti nella notte; quindi in progressivo rialzo nel corso della giornata, fino a portarsi attorno a 400-600 metri su pianura orientale e su fascia alpina e prealpina; intorno a 900-1100 metri sui settori occidentali. In tarda serata nuovamente in calo ovunque. Venti in pianura generalmente deboli e dai quadranti settentrionali, a tratti moderati sui settori occidentali e su bassa pianura orientale; in montagna da moderati a forti dai quadranti settentrionali, con raffiche intense sulle creste alpine di confine e sulle Prealpi orientali. Lunedì ovunque sereno o poco nuvoloso, salvo sui settori alpini di confine dove a tratti saranno presenti addensamenti anche compatti. Precipitazioni assenti, salvo sui rilievi alpini di confine dove si potranno verificare delle deboli nevicate verso sera. Temperature minime in lieve calo, massime stazionarie. In pianura minime intorno a -3, massime intorno a 3 gradi. Lunedì zero termico variabile nel corso della giornata e intorno a 700-900 metri sui settori occidentali, 400-600 metri altrove. Venti in pianura da deboli a moderati dai quadranti settentrionali su fascia di alta pianura occidentale, fascia alpina e prealpina occidentale; deboli occidentali altrove. In montagna da moderati a forti dai quadranti settentrionali. Altri fenomeni: Sui settori più occidentali valori termici massimi in possibile lieve rialzo a causa di venti di caduta da nord (venti di foehn). Martedì ovunque sereno o poco nuvoloso, salvo sui rilievi alpini di confine, dove saranno presenti addensamenti a tratti anche compatti. Precipitazioni assenti, salvo nevischio o neve debole sui rilievi alpini di confine. Temperature: minime e massime in ulteriore lieve calo. Zero termico in calo, fino a portarsi a quote pianeggianti. Venti in pianura deboli e prevalentemente settentrionali; in montagna da moderati a forti dai quadranti settentrionali, con raffiche più intense sul settore alpino occidentale. Gelate diffuse anche in pianura. Mercoledì la nostra regione si troverà ancora inserita in un’ampia area depressionaria, ma il tempo risulterà complessivamente stabile, grazie al flusso in quota dai quadranti settentrionali. Giovedì estensione di un promontorio anticiclonico e ulteriore stabilizzazione delle condizioni atmosferiche. Temperature in ulteriore calo sia nei valori minimi che in quelli massimi. Venti deboli settentrionali e clima prettamente invernale.