Previsioni Meteo, da Milano a Roma, da Napoli a Palermo: ecco tutte le città in cui potrebbe nevicare

/
MeteoWeb

Le previsioni meteo dettagliate per le principali città italiane: in tante, nei prossimi giorni, potranno essere imbiancate o comunque vedere la neve

neveSta per scatenarsi l’inverno sull’Italia e molte città nei prossimi giorni potranno essere interessate da nevicate più o meno intense, più o meno abbondanti, con o senza accumuli. Nel weekend, tra domani e domenica, la neve cadrà a bassa quota al centro/nord e il maltempo sarà molto violento al centro/sud. Da lunedì 29 fino a giovedì 1° gennaio 2015, invece, le temperature crolleranno su valori polari in tutto il Paese, con nevicate fino a quote molto basse anche al sud.

Andiamo quindi ad analizzare nei dettagli le previsioni del tempo nelle principali città italiane per i prossimi giorni.

roma-neve-2012-554x260Previsioni Meteo Roma

A Roma le temperature stanno già diminuendo in queste ore, e la prossima notte con cielo sereno e inversione termica la temperatura crollerà fino a 0°C. Nel corso della giornata di domani, sabato 27 dicembre, in mattinata continuerà a splendere il sole e la temperatura salirà fino a +11°C. Nel pomeriggio/sera si alzeranno forti venti di libeccio e arriverà il maltempo, dapprima moderato, poi molto forte in serata con violenti temporali. Su Roma continuerà a diluviare tutta la notte fino alla mattinata di domenica 28. Le temperature diminuiranno in modo lento ma costante, fino a +7/+8°C in nottata, e la quota neve si assesterà sui 700 metri sui rilievi laziali.

romaNel corso della giornata di domenica, poi, le condizioni meteo miglioreranno con ampie schiarite e temperature in forte calo, fino a 0°C in serata. Da lunedì 29 arriverà il grande gelo, con temperature minime sottozero, che potranno raggiungere i -7°C tra mercoledì 31 dicembre e giovedì 1 gennaio. Le temperature massime, invece, faranno fatica a superare i +3/+4°C. Le condizioni meteo rimarranno in prevalenza stabili e soleggiate, ma tra martedì e mercoledì mattina non è da escludere qualche annuvolamento con deboli precipitazioni che potranno rivelarsi nevose fin in pianura. L’eventuale nevicata sulla Capitale dipenderà dal posizionamento del minimo barico che nascerà intorno all’Italia nella giornata di martedì 30, quando arriveranno i nuclei d’aria più freddi. L’aria fredda, comunque, arriverà da nord/est: non sono le condizioni favorevoli per la neve a Roma, in cui solitamente nevica con irruzioni d’aria polare marittima tramite la Valle del Rodano. Ci sentiamo quindi di escludere neve con accumulo in città; possibili invece delle brevi fioccate da sconfinamento e comunque confermato il gelo intenso. Il maltempo colpirà comunque tutto il Lazio con nevicate abbondanti nelle zone interne fino a bassa quota.

neve milanoPrevisioni Meteo Milano

A Milano la neve arriverà domani, sabato 27 dicembre, a partire dalla mattinata con precipitazioni che si esauriranno dopo qualche ora nel tardo pomeriggio e in serata. Più difficile prevedere se ci saranno o meno accumuli al suolo, anche se nelle aree settentrionali della città dovrebbe nevicare bene con una bella imbiancata. La temperatura rimarrà a 0°C per tutta la giornata di domani. La neve cadrà copiosa invece su tutto il nord della Lombardia, fino in pianura. A Milano molto freddo e cielo nuvoloso anche domenica, ma senza precipitazioni significative. Da lunedì tornerà a splendere il sole ma farà molto freddo, con temperature minime fino a -8°C e massime che a stento supereranno gli 0°C fino ai primi giorni del nuovo anno. Evoluzione meteo molto simile a Brescia e Bergamo.

allerta neve napoliPrevisioni Meteo Napoli

A Napoli l’arrivo della neve è sempre molto raro e lo sarà anche stavolta. Dopotutto è massima allerta per il forte maltempo di domenica, e poi per il freddo gelido con possibili lievi nevicate. Intanto le temperature inizieranno a diminuire sensibilmente oggi pomeriggio con forti venti di grecale e temperature in picchiata fino a +4°C in serata. Nella mattinata di domani, sabato 27 dicembre, la temperatura minima scenderà fino a +1/+2°C con bel tempo e sole pieno che persisterà per tutta la mattinata. In serata, però, arriverà il maltempo con forti piogge e venti impetuosi di libeccio. Il “clou” del maltempo sarà domenica 28, con violenti temporali nella notte e in mattinata, piogge torrenziali e grandinate. La temperatura in città durante il maltempo si manterrà sui +10°C, con quota neve poco superiore agli 800 metri sul Vesuvio e in Campania, in calo fino ai 700 metri nelle ore centrali della giornata, quando però i fenomeni di maltempo diventeranno più lievi andando a scemare in serata. Da lunedì irromperanno forti venti di grecale con temperature in picchiata: le minime scenderanno sottozero per almeno 4 giorni consecutivi, fino a -1/-2°C, e le massime non riusciranno a superare i +5/+6°C nonostante i cieli si dovrebbero mantenere poco o parzialmente nuvolosi. Non sono da escludere delle precipitazioni anche nevose fino in pianura, ma vale lo stesso discorso fatto per Roma, dipenderà dal posizionamento del minimo di martedì 30 dicembre, e comunque parliamo di precipitazioni nevose senza accumulo, deboli e sparute.

246195 maltempo inverno neve freddo torinoPrevisioni Meteo Torino

Anche a Torino, come per Milano, la neve arriverà domani, sabato 27 dicembre, ma sarà debole con precipitazioni in tarda mattinata e primo pomeriggio che potranno provocare accumuli soltanto molto sottili. Poi le temperature crolleranno, fino a -5°C già domani sera, fino a -6°C domenica 28 e poi addirittura fino a -10°C la prossima settimana, quando tra mercoledì 31 dicembre e giovedì 1 gennaio potranno verificarsi giornate di ghiaccio, con temperature massime di -1/0°C, nonostante il bel tempo e il cielo sereno. Neve abbondante invece nelle zone interne e nord/occidentali del Piemonte, oltre che in Valle d’Aosta, sempre nella giornata di domani.

neve mondelloPrevisioni Meteo Palermo

La neve a Palermo è uno degli eventi meteorologici più rari in assoluto in Italia. Dopotutto mercoledì 31 dicembre potrebbe ripetersi quanto accaduto il 31 gennaio 1999, ormai 16 anni fa. Dipenderà tutto, anche in questo caso, dal posizionamento del minimo che nascerà sull’Italia nella giornata di martedì 30, a causa dell’arrivo dei nuclei freddi più intensi da nord/est. Qualora la ciclogenesi fosse molto meridionale, tra il Canale di Sicilia e il mar Jonio, tutto il Sud Italia verrebbe investito in pieno dall’aria gelida che consentirebbe nevicate fin su coste e pianure di Calabria e Sicilia, con precipitazioni abbondanti e accumuli nevosi anche a Palermo, proprio come in quel 31 gennaio di sedici anni fa. Se, invece, come nell’ultimo aggiornamento di GFS, il minimo nascerà nell’alto Tirreno scivolando al Sud nelle ultime ore dell’anno, a Palermo si verificherebbero piogge torrenziali e forti temporali con neve copiosa ma non in pianura, comunque a bassa quota. Ma andiamo con ordine.
palermoGià stasera a Palermo ci saranno le prime deboli precipitazioni con temperature in calo. Domani sarà un sabato di bel tempo con minima di +10°C e massima di +14°C, ma in serata si alzerà un forte vento di libeccio in vista di una domenica tempestosa. Proprio domenica, infatti, violenti temporali colpiranno tutta la Sicilia abbattendosi con particolare veemenza su Palermo, accompagnati da venti occidentali impetuosi (fino a 80km/h) e intense mareggiate. La temperatura sarà di +12/+13°C in mattinata, in calo fino a +10/+11°C in serata. La quota neve sui rilievi palermitani, e siciliani in genere, si assesterà sui 1.300 metri in mattinata, in calo fino ai 700 metri in serata.
Da lunedì 29 arriverà il gelo con forti venti di grecale. Ancora piogge e temporali su Palermo, dove la quota neve già lunedì sera piomberà a 500/600 metri di altitudine. Ma il “clou” del maltempo sarà proprio a ridosso della notte di San Silvestro, tra mercoledì 31 dicembre e giovedì 1 gennaio. In base agli ultimi aggiornamenti, a Palermo le temperature oscilleranno tra +5°C delle minime e +8°C delle massime, con abbondanti precipitazioni e forti venti nord/orientali. La neve cadrebbe copiosa oltre i 200/300 metri di altitudine.

neve_Genova_01_012_2869-037Previsioni Meteo Genova

Genova è certamente una città che con la neve ha una particolare confidenza, ma stavolta difficilmente verrà “baciata” dalla dama bianca. Domani avrà delle piogge moderate nelle ore centrali della giornata, ma con temperatura che oscillerà tra +8 e +9°C. La colonnina di mercurio crollerà da domani sera e farà molto freddo da domenica 28 dicembre a martedì 2 gennaio. Domenica soffierà un forte vento di tramontana, la minima scenderà a +3°C, la massima arriverà a +9°C. Molto più freddo negli ultimi giorni dell’anno con minime fino a 0°C e massime che supereranno a stento i +3/+4°C nonostante il cielo sereno.

bologna nevePrevisioni Meteo Bologna, Modena, Parma, Reggio Emilia e Ferrara

Bologna sarà interessata dalla neve, con accumulo: inizierà a nevicare nel pomeriggio/sera di sabato 27 dicembre, inizialmente con pioggia mista a neve. Poi nevicherà copiosamente per tutta la giornata di domenica 28, con accumuli in città e accumuli abbondanti nelle zone collinari. Sull’Appennino bolognese la neve sarà davvero copiosa. A Bologna città non sarà una nevicata eccezionale, ma l’accumulo potrebbe superare i 5cm in centro. Da lunedì 29 fino ai primi giorni del 2015 splenderà il sole indisturbato, con temperature molto basse, fino a -8/-9°C nelle minime e non oltre gli 0/+1°C nelle massime. La neve cadrà anche a Modena e, seppur meno abbondante, a Parma e Reggio Emilia. A Ferrara invece nevicherà tra sabato sera e domenica mattina, poi sole e gelo.

Neve a FirenzePrevisioni Meteo Firenze, Pisa, Livorno e Siena

Neanche la Toscana verrà risparmiata dall’ondata di freddo e maltempo in arrivo. Nella giornata di domani, sabato 27 dicembre, forti temporali colpiranno tutta la Regione nel corso del pomeriggio, con nubifragi localmente intensi. La neve cadrà copiosa oltre i 600 metri di quota. A Firenze cadranno in poche ore oltre 35mm di pioggia, a Livorno oltre 40mm di pioggia, a Pisa oltre 45mm di pioggia, a Siena circa 25mm di pioggia. Poi da domenica arriverà il grande freddo con forti venti di nord/est. Le temperature crolleranno e nelle ore centrali della giornata potranno esserci delle nevicate soprattutto nelle zone interne, fino a Firenze e Arezzo, con fiocchi fin in pianura. Nei giorni successivi le temperature saranno molto basse: a Firenze tra mercoledì 31 dicembre e giovedì 1 gennaio le minime piomberanno a -5/-6°C e le massime supereranno appena lo zero con valori di +1/+2°C. Sulle zone costiere della Regione il cielo rimarrà sereno o poco nuvoloso, mentre nelle zone interne ci saranno nevicate soprattutto nelle zone appenniniche e nell’aretino, ma anche in provincia di Firenze.

bari nevePrevisioni Meteo Bari, Matera, Taranto, Foggia, Brindisi, Foggia e Lecce

La Puglia sarà una delle Regioni più colpite dal maltempo della prossima settimana. Inizierà a fare molto freddo già tra stasera e domattina, con temperature molto basse, venti intensi di tramontana e qualche debole precipitazione che stasera si rivelerà nevosa fino a bassa quota. Domani, poi, tornerà a splendere il sole su tutta la Regione ma sarà un sabato molto freddo. Domenica 28 tornerà il maltempo con piogge diffuse e nevicate nelle zone interne, dapprima solo oltre i 1.000 metri di quota, ma in calo fino a 500600 metri in serata. Da lunedì 29 arriverà il grande gelo e la quota neve si assesterà sui 200 metri di quota, con venti impetuosi di tramontana e temperature molto basse. A Matera, invece, dopo una domenica di forti piogge, la neve imbiancherà i sassi nella giornata di lunedì e poi probabilmente nuovamente negli ultimi giorni dell’anno.

bariMercoledì 31 gennaio potrebbe essere la grande giornata in cui si scriverà la storia, con nevicate abbondanti fin su coste e pianure, soprattutto nel Tavoliere, sul Gargano e quindi nelle zone settentrionali della Regione, ma anche a Bari, Taranto, Brindisi e Lecce, fin sul Salento. Anche per questa previsione, dipenderà tutto dal posizionamento del minimo barico che nascerà martedì 30 dicembre intorno all’Italia: se si posizionerà nel mar Jonio, la Puglia sarà letteralmente sommersa dalla neve; in caso contrario, verrà colpita comunque da forte maltempo con abbondanti nevicate nelle zone interne, su Gargano, sub-Appennino Dauno e Murge, fino a bassa quota.


cataniaPrevisioni Meteo Catania e Siracusa

Anche la Sicilia orientale verrà colpita duramente dall’ondata di maltempo in arrivo, dapprima con forti temporali nella giornata di domenica 28, poi con il calo termico all’inizio della prossima settimana e infine in modo più significativo tra mercoledì 31 dicembre e giovedì 1 gennaio 2015. L’arrivo del secondo fronte temporalesco sulla Sicilia tra mercoledì e giovedì dovrebbe investire in pieno le aree orientali dell’isola, a causa dei forti venti di grecale al suolo che dovrebbero addensare le precipitazioni più abbondanti proprio tra Catania e Siracusa. Non è da escludere che la neve possa imbiancare persino le coste orientali della Sicilia, evento rarissimo nella storia della climatologia italiana. Senza ombra di dubbio, i rilievi siciliani, tra l’Etna e gli Iblei, verranno sommersi da neve abbondante fino alle basse quote. Possibili anche mareggiate lungo le coste esposte a nord/est.

neve veneziaPrevisioni Meteo Venezia, Verona e Padova

Anche il Veneto verrà colpito dapprima dal maltempo, poi dal freddo. Nella giornata di domani, sabato 27 dicembre, forti precipitazioni investiranno la Regione nel pomeriggio/sera, con nevicate fino a quote molto basse, in serata persino in pianura quando potrebbe imbiancarsi anche Venezia. Ma la città più colpita dalla neve sarà Padova, proprio domani sera, con accumuli vicini ai 10cm fino a domenica mattina. Poi, la prossima settimana tra lunedì 29 dicembre e venerdì 2 gennaio, le condizioni meteo saranno stabili e soleggiate ma farà molto freddo, con minime fino a -10°C in pianura e anche -13/-14°C dove la presenza della neve al suolo attiverà l’effetto albedo, e massime che faranno fatica a raggiungere gli 0°C determinando vere e proprie giornate di ghiaccio.

neve messina 1Previsioni Meteo Messina e Reggio Calabria

Nello Stretto di Messina il maltempo inizierà a fare sul serio già tra stasera e domattina, con rovesci a tratti intensi e quota neve in calo nella notte fino ai 900 metri di altitudine tra Aspromonte e Peloritani. Poi domani, sabato 27 dicembre, tornerà a splendere il sole per una tregua che sarà soltanto momentanea (e comunque farà freddo). Domenica 28 dicembre, infatti, sarà una giornata tempestosa nello Stretto, con violenti temporali, piogge torrenziali, venti impetuosi e qualche grandinata. Le temperature crolleranno dai +12°C della mattina ai +8°C della sera, e la quota neve si abbasserà dai 1.400 metri del mattino ai 700 metri della sera. Lunedì 29, poi, inizierà una lunga settimana di freddo e maltempo con piogge e temporali a raffica tra Calabria e Sicilia, sullo Stretto che sarà una delle aree più colpite dal maltempo. Il “clou” del freddo sarà tra mercoledì 31 dicembre e giovedì 1 gennaio, quando la neve cadrà fino a quote molto basse, forse persino sulle coste e pianure dello Stretto come non succede da molto tempo, ma ovviamente per delineare i dettagli della previsione bisognerà ancora attendere l’evoluzione del minimo barico che nascerà martedì 30 sull’Italia. Dalla sua posizione dipenderanno le sorti meteorologiche di varie aree, tra cui lo Stretto di Messina.

neve cosenzaPrevisioni Meteo Cosenza, Crotone e Catanzaro

Anche tra Cosenza e Catanzaro potrebbe nevicare negli ultimi giorni dell’anno e in modo particolare mercoledì 31 dicembre; secondo gli ultimi aggiornamenti le zone più colpite del maltempo saranno proprio le aree joniche di Calabria e Sicilia. Se la neve arriverà fin in città, a Cosenza, Crotone e Catanzaro, dipenderà dal posizionamento del vortice ciclonico che nascerà martedì 30 nei mari intorno all’Italia, quando arriveranno gli impulsi più freddi da nord/est che determineranno appunto una ciclogenesi particolarmente profonda nei mari intorno al nostro Paese. Sui monti di Pollino e Sila la neve cadrà copiosa con accumuli eccezionali sin dalle quote collinari.

neve triestePrevisioni Meteo Trieste e Udine

A Trieste la neve arriverà nel weekend: dopo un sabato di pioggia debole con +5°C, le temperature crolleranno fino a +1°C in serata e la precipitazione diventerà nevosa. Domenica nevicherà per tutto il giorno, in modo molto forte nella notte e nelle prime ore del mattino, con una bora impetuosa (potrebbe superare i 110km/h) e accumuli di neve anche abbondanti nei sobborghi collinari della città. Sarà una vera e propria tempesta di ghiaccio, a cui seguirà una settimana polare, con temperature minime che a cavallo tra mercoledì 31 dicembre 2014 e giovedì 1 gennaio 2015 raggiungeranno i -10°C nelle minime e non supereranno i -2°C nelle massime. A Udine invece vento meno forte ma neve ben più abbondante, per tutto il pomeriggio/sera di domani, sabato 27 dicembre, e poi fino a domenica mattina. In città potranno cadere oltre 15cm di neve, poi grande gelo con picchi di -15°C in settimana.

MALTEMPO: MARCHE; SOS PROVINCIA PESARO, ISOLAMENTO TOTALEPrevisioni Meteo Perugia, Terni, Urbino, L’Aquila, Sulmona, Rieti e Campobasso

Le zone interne dell’Appennino centrale, tra Umbria, Lazio, Marche, Abruzzo e Molise, verranno letteralmente sommerse da nevicate eccezionali dapprima nella giornata di domenica 28 dicembre, poi la prossima settimana a più riprese. Alla neve copiosa seguirà un freddo particolarmente intenso, con gelate fin su coste e pianure. A L’Aquila e Campobasso gli accumuli entro fine anno saranno eccezionali, dapprima per i fenomeni di domenica e poi per quelli di martedì 30. La neve imbiancherà anche Perugia, Terni, Urbino, Sulmona, Rieti e tante altre località interne dell’Italia appenninica, con accumuli particolarmente significativi nelle zone esposte a nord/est da dove i venti soffieranno impetuosi e l’effetto “stau” alimenterà l’entità delle precipitazioni.

olbiaPrevisioni Meteo Cagliari, Olbia e Sassari

La Sardegna sarà una delle Regioni più colpite dal maltempo, dapprima tra sabato sera e domenica 28 dicembre con venti impetuosi di maestrale, forti temporali, temperature in picchiata e nevicate a partire dai 700 metri di quota, e poi soprattutto tra martedì 30 e mercoledì 31 quando – secondo gli ultimi aggiornamenti – la neve investirà in pieno la Regione e soprattutto le zone nord/orientali dell’isola. Ad Olbia potrebbe nevicare copiosamente per oltre 24 ore tra martedì e mercoledì, con venti impetuosi di nord/est e accumuli eccezionali per la città ancora duramente provata dall’alluvione di un anno fa. Sempre in questo frangente potrebbe nevicare a Sassari, pur in modo meno significativo, mentre a Cagliari le precipitazioni saranno più deboli con ampie schiarite ma farà comunque molto freddo con minime fino a 0°C e massime che faranno fatica a superare i +6°C.

Ancona23Previsioni Meteo Rimini, Ravenna, Cesena e Ancona

La neve imbiancherà anche Ancona, Rimini, Ravenna e Cesena sul litorale romagnolo e marchigiano, dapprima nella serata di domenica 28 dicembre e poi martedì 30 e mercoledì 31 dicembre, quando le temperature crolleranno su valori polari, sottozero fin sulle coste nonostante i forti venti di nord/est. Proprio Marche e Romagna saranno tra le aree più colpite a causa dell’esposizione a nord/est, con accumuli eccezionali nelle zone interne e nelle colline, intorno San Marino e sulla dorsale adriatica dell’Appennino italiano centro/settentrionale, dove potranno cadere oltre 50cm di neve sotto i 400 metri di altitudine. Il 2015 inizierà con almeno 3-4 giorni di grande gelo, con temperature minime fino a -6°C sulle coste e massime che faranno fatica a superare lo zero termico, provocando giornate di ghiaccio.

pescara-neve7Previsioni Meteo Pescara, Teramo, Chieti, Lanciano e Termoli

L’Abruzzo e il Molise saranno anche in questo caso tra le zone più colpite dal maltempo, con abbondanti nevicate fin su coste e pianure dapprima tra domenica sera e lunedì mattina, poi ben più insistenti tra martedì 30 e mercoledì 31 quando in base al posizionamento del minimo la neve potrebbe addirittura seppellire il litorale abruzzese e molisano, con accumuli di oltre 2530cm a Pescara e ovviamente anche nelle zone interne e collinari più esposte a nord/est, dopo l’ultima grande nevicata del febbraio 2012.

potenza nevePrevisioni Meteo Avellino, Benevento e Potenza

La neve non risparmierà l’appennino lucano, sannita e irpino, anche se gli accumuli più significativi interesseranno la dorsale esposte a nord/est. A Potenza nevicherà dapprima domenica pomeriggio/sera, poi lunedì, martedì e mercoledì. Ma per sconfinamenti appenninici, non è da escludere che qualche fiocco o comunque dei rovesci di neve arrivino fin su Avellino e Benevento.

Le temperature crolleranno in tutt’Italia fino ad oltre 12°C al di sotto rispetto alle medie del periodo. Ecco le mappe con le anomalie termiche per i prossimi giorni: