Ricerca, l’appello di Fabiola Gianotti: “gravi carenze del sistema mettono a rischio l’eccellenza scientifica”

MeteoWeb

fabiola gianotti 2Esiste un’eccellenza della scuola italiana ma le “gravi carenze” del sistema Italia “rischiano di mettere fine a una tradizione storica di eccellenza scientifica“. A dirlo è Fabiola Gianotti, protagonista della scoperta del bosone di Higgs, da poco nominata a capo del Cern. In un’intervista ad Avvenire Gianotti sottolinea come “nel campo della fisica delle particelle, ad esempio, l’Italia continua a sfornare giovani scienziati bravissimi, che non hanno nulla da invidiare ai colleghi di altri Paesi. Abbiamo la più alta percentuale al mondo di donne e un ente diricerca di altissimo livello, l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Purtroppo gli investimenti nella ricerca del nostro Paese sono inferiori alla media europea, le opportunità di impiego per i nostri giovani ricercatori sono limitatissime, gli stipendi di insegnanti e ricercatori non sono decorosi. E queste gravi carenze rischiano di mettere fine a una tradizione storica di eccellenza scientifica”.