Scienza: arriva negli smartphone un “naso digitale” per annusare le malattie

MeteoWeb

iphoneE’ grande come una monetina da 10 centesimi ma promette di rivoluzionare il campo medico: si tratta di un sensore con microchip ‘spettometro’ in via di sviluppo per diventare un ‘naso digitale’ in grado di ‘annusare’ le malattie. Il mini-strumento – creato dal Dr. Andrew Koehl, dell’universita’ di Cambridge in Inghilterra – si basa sul concetto riconosciuto da gran parte della scienza che specifiche malattie si associano a specifici odori, in molti casi riconoscibili da animali quali i cani. “E’ incredibile – ha spiegato Koehl alla rete tv americana Cnn – ma ci sono realmente dei composti chimici nel respiro che indicano la presenza di patologie e cio’ e’ stato dimostrato da diversi, studi che hanno osservato la possibilita’ di identificare la presenza di tumori, tubercolosi e asma“. Il ‘sensore’, peraltro gia’ in uso in una differente versione per individuare composti chimici potenzialmente pericolosi – ha spiegato l’inventore – funziona creando una gamma di riferimento di sostanze circolanti nell’aria. In presenza di livelli superiori a quelli calibrati come ‘sicuri’, fa scattare un allarme. La scommessa e’ ora entrare nel mercato della Sanita’, riuscendo a minimizzare ancora di piu’ le dimensioni del sensore facendone un ‘naso digitale’ usato di routine: “Stiamo cercando di produrre un modulo talmente piccolo da poter essere inserito in un telefono cellulare“, ha rivelato Koehl.