Spazio: l’Europa sceglie il nuovo lanciatore e guarda a Marte

MeteoWeb

lancioI Paesi membri dell’Agenzia spaziale europea (Esa) hanno accettato di finanziare lo sviluppo di Ariane 6, un razzo di nuova generazione che sarà utilizzato per lanciare satelliti in orbita. La decisione è stata presa durante un incontro a livello ministeriale a Lussemburgo. I Paesi membri dell’Esa hanno inoltre approvato lo stanziamento di fondi per ammodernare il lanciatore Vega, più piccolo di Ariane, per continuare la partecipazione alla missione della Stazione spaziale internazionale e per procedere con la seconda parte della missione di esplorazione marziana ExoMars. La prima parte del progetto sarà lanciata dall’Esa nel 2016 per indagare sui gas presenti nell’atmosfera di Marte e per sganciare alcuni strumenti sulla superficie del Pianeta rosso. I finanziamenti concessi oggi permetteranno all’agenzia di lanciare la seconda missione ExoMars nel 2018 per portare su Marte un rover in grado di cercare segnali di vita.