Neve record in Abruzzo, Sulmona seppellita da un blizzard storico: “mai visto nulla di simile” [FOTO]

/
MeteoWeb

sulmona02Non ho mai visto nulla di simile. Altro che febbraio 2012. Non ricordo un evento così intenso e con temperature glaciali, neanche nel 1993 e nel 1999. La temperatura è di -4,5°C, al suolo ci sono oltre 40cm di neve, continua a nevicare con un’intensità pazzesca e la visibilità è di pochi metri“. Queste sono le testimonianze raccolte dalla Redazione di MeteoWeb da Sulmona, che ricordiamo non si trova in montagna ma ad appena 400 metri di altitudine in provincia di L’Aquila, nel cuore dell’Abruzzo. Dopotutto a Pescara la temperatura è inchiodata a -1°C in pieno giorno e il litorale è imbiancato, quindi è normale che nelle zone interne il clima sia polare. In montagna gli accumuli superano i 6070cm di neve fresca caduta in poche ore. A Sulmona anche il Comune è preoccupato per la situazione e l’Assessore Stefano Goti ha rivolto un appello a tutti i cittadini invitandoli “a limitare il più possibile l’utilizzo dei mezzi di circolazione e di utilizzare percorsi pedonali puliti”.

Agli automobilisti – spiega Gotiviene raccomandata la massima prudenza in quanto, nonostante il passaggio dei mezzi spargisale e dei mezzi spazzaneve, in simili condizioni atmosferiche la tenuta di strada si potrebbe ridurre“.

Per quanto concerne le operazioni di rimozione neve, si prega di attenersi alle seguenti indicazioni:

  • evitare di parcheggiare in centro storico onde agevolare il lavoro di rimozione neve;
  • collaborare con l’Amministrazione Comunale provvedendo alla rimozione della neve dai marciapiedi prospicienti gli ingressi delle proprie abitazioni;
  • ad ogni passaggio dello spazzaneve potrebbero verificarsi accumuli di neve sugli ingressi o passi carrai in quanto gli operatori dei mezzi devono procedere celermente per garantire la sicurezza della circolazione stradale, pertanto sì prega di collaborare mantenendo libero il proprio passo carraio e/o pedonale;
  • spargere un adeguato quantitativo di sale sulle aree private, se si prevedono condizioni di gelo;
  • collaborare all’apertura di varchi in corrispondenza di attraversamenti pedonali ed incroci stradali posti sul fronte del proprio stabile;
  • depositare la neve rimossa ai margini dei marciapiedi, ricordando che è vietato ammassarla a ridosso dei cassonetti di raccolta dei rifiuti;
  • la neve accumulata dovrà essere comunque disposta in modo da garantire un minimo passaggio ai pedoni, ricordando che è sempre vietato gettare la neve sulla sede stradale per smaltire i cumuli;
  • porre attenzione ad eventuali cumuli o lastre di neve e ghiaccio pendenti dai cornicioni e dalle grondaie;
  • evitare dei parcheggiare sulle rampe e sotto le alberature;
  • togliere la neve dai rami delle alberature private che sporgono direttamente su strade e aree pubbliche procedendo anche alla potatura degli stessi.

Per le urgenze sono attivi i seguenti numeri telefonici: 0864 – 25061/2506203/2506204.

Per monitorare l’evoluzione meteo in diretta, ecco le pagine del nowcasting: