Tecnologia: arrivano i chip a “grattacielo” per i super-computer

MeteoWeb

Chip IBM-3M blogI chip dei computer si trasformano in ‘grattacieli’: una nuova tecnologia con ‘piani’ collegati tra loro da ‘nano-ascensori’ promette di rivoluzionare i pc domestici trasformandoli in super calcolatori. Si tratta di una serie di innovazioni proposte da un gruppo di ricercatori dell’Universita’ di Stanford guidati da Subhasish Mitra e Philip Wong presentate in occasione della conferenza dell’Ieee Electron Device Letters a San Francisco. Combinando una serie di nuove tecnologie sviluppate all’interno dei laboratori statunitensi, i ricercatori sono riusciti a realizzare una nuova tipologia di chip elettronici a elevato risparmio di energia ma allo stesso tempo con una potenza molto maggiore. Il ‘cuore’ di questa innovazione e’ la possibilita’ di usare nanotubi di carbonio in sostituzione del silicio e ‘impilare’ le componenti formando molti ‘piani’. A questo si aggiunge inoltre la creazione di nano-transistor capaci di veicolare tra i vari strati gli elettroni necessari al funzionamento del chip, una sorta di nano-ascensori. “Cambio di paradigma e’ un concetto abusato – ha spiegato Wong – ma in questo caso e’ perfettamente appropriato. Con questa nuova architettura le aziende di elettronica potranno mettere un supercomputer nelle mani di tutti”. L’idea di chip ‘multipiano’ non e’ nuova ma finora le difficolta’ per l’utilizzo di questa architettura erano limitate dall’utilizzo del silicio, che per essere lavorato ha ha bisogno di essere riscaldato ad alte temperature. “Questa ricerca – ha aggiunto Mitra – e’ solamente nelle prime fasi ma il nostro disegno e le tecniche di fabbricazioni sono scalabili. I prossimi sviluppi potranno portare a computer con prestazioni molto, ma molto piu’ elevate di quelle attuali”.