Terremoto Firenze, a Greve in Chianti in tanti dormiranno fuori anche stanotte

MeteoWeb

terremotoA Greve in Chianti c’e’ chi dormira’ fuori casa anche stasera. Aprono i centri di accoglienza per chi ha paura del terremoto. La protezione civile comunale curera’ strutture di emergenza al campo sportivo, alla piscina, nelle frazioni di Strada e Ferrone. Ieri notte oltre 150 persone hanno preferito alloggiare fuori casa. “Aspettiamo persone anche stasera tra chi non se la sente di dormire in casa propria – ha spiegato il sindaco Paolo Sottani – E’ una possibilita’ che diamo a chi ha paura del terremoto. Qui ieri ci sono stati anziani, madri con bambini, persone disabili, credo che anche stasera sara’ cosi'”. Il sindaco ha anche spiegato perche’ a Greve la popolazione e’ preoccupata nonostante la distanza della cittadina dall’ epicentro dello sciame sismico sia di oltre 10 chilometri. “Le nostre case sono costruite vicino a un fiume, in un terreno che trasmette maggiormente le vibrazioni rispetto ad altri – ha spiegato il sindaco – Percio’ c’e’ una maggiore percezione fisica del terremoto, e la gente tende a preoccuparsi anche di piu'”.