Terremoto Firenze: nel Chianti riaperte scuole e uffici pubblici

MeteoWeb

sismografoNei comuni del Chianti, dopo l’intenso sciame sismico dei giorni scorsi, da oggi si è tornati alla vita normale, con la riapertura degli edifici scolastici, delle struttura pubbliche, dei luoghi di culto e di pubblico spettacolo. Si continuano tuttavia a registrare lievi scosse, tutte inferiori per ora a magnitudo 3. I sopralluoghi effettuati sulle strutture pubbliche non hanno rilevato alcuna criticità a Bagno a Ripoli, Barberino Val d’Elsa, Greve in Chianti, Impruneta, San Casciano Val di Pesa, Tavarnelle Val di Pesa. Naturalmente i sindaci, informa una nota, continueranno a porre la massima attenzione sull’evoluzione dell’evento sismico e sarà altresì massimo l’impegno a garantire il normale svolgimento delle attività e la sicurezza di tutti coloro che devono usufruire dei luoghi pubblici. La notte scorsa una quarantina di persone hanno dormito fuiri dalle loro case, trovando accoglienza nella tensostruttura attrezzata dal Comune. Il centro operativo comunale di Greve in Chianti, allestito dalla protezione civile, resta comunque aperto per il monitoraggio della situazione.