Vesuvio, zona rossa: pericolo, allerte e sostenibilità

MeteoWeb

vesuvio napoliIl grande vulcanologo americano, Flavio Dobran l’11 Dicembre arriverà a Napoli dagli Stati Uniti per partecipare alla conferenza sul Vesuvio in programma alle ore 10 e 30 al Museo PAN di Napoli nell’ambito del Forum delle Culture in corso nella città partenopea. Il vulcanologo interverrà parlando per un’ora ai ragazzi dell’Istituto Francesco d’Assisi – Don Bosco di Torre del Greco, città che è nella zona rossa. Il grande evento, al quale non è escluso che possano partecipare proprio i sindaci della zona rossa, è stato organizzato dallo stesso istituto promotore di numerose conferenze nell’ambito del Forum. “Da anni, la nostra scuola – ha affermato Grazia Paolella – rivolge la sua attenzione al fenomeno vulcanico e al Vesuvio, in particolare, all’ombra del quale la nostra utenza vive. Abbiamo cercato, negli anni, di insegnare ai nostri ragazzi che il Vesuvio è come un Gigante ‘buono’, non è solo lo ‘sterminator Vesevo’, che tanto spaventava e, al tempo stesso, affascinava il grande poeta Giacomo Leopardi. Il Vesuvio è un’importantissima risorsa del nostro territorio, sotto il profilo paesaggistico, quindi turistico e sotto quello economico; non rappresenta solo una grossa fonte di pericolo e di preoccupazione per le popolazioni che vivono nella zona. Nei sette, quasi otto anni di conduzione, da dirigente, dell’Istituto Comprensivo “Francesco d’Assisi”, divenuto col dimensionamento” Don Bosco – Francesco d’Assisi”, si sono avvicendati nella scuola esperti di grosso calibro, vulcanologi, geologi, di fama internazionale, studiosi, giornalisti di settore per parlare agli allievi, senza generare allarmismi, ma allo scopo di ‘informare’ e ‘formare’ i giovanissimi allievi e i loro genitori, affiancando i docenti di lettere e di scienze, impegnati particolarmente sulla tematica.
L’occasione del Forum Universale delle Culture, ospitato dalla città di Napoli, ci ha offerto lo spunto per tornare sull’argomento, sempre di viva attualità e di grande interesse. Il prof Flavio Dobran, docente universitario, proveniente dal mondo anglosassone, con le sue dichiarazioni ha sconvolto il mondo intero e ha fatto nuovamente accendere i riflettori sul Vesuvio, naturalmente, sui rischi legati alla sua ‘attività’. Averlo a Napoli è sicuramente un evento e lo è ancora di più in questo caso perché Dobran incontrerà i ragazzi di una scuola che si trova a Torre del Greco, città inserita nella zona rossa. Questa volta, abbiamo rinunziato ad avere queste personalità eccezionali all’interno delle mura scolastiche, per poter offrire ad un pubblico più ampio e soprattutto non solo torrese il contributo scientifico – di impareggiabile livello – di questi nomi prestigiosi”.
Nei mesi scorsi proprio le dichiarazioni dell’americano Dobran sconvolsero la comunità scientifica internazionale.