Addio a Cesare Voci: insigne ricercatore della fisica subnucleare

MeteoWeb

E’ stato direttore del Dipartimento di Fisica dal 1997 al 2003 e prorettore, e direttore della sezione di Padova dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare

cesare vociAddio al fisico Cesare Voci, insigne scienziato che ha fornito fondamentali contributi sulla struttura elettromagnetica del neutrone. Aveva 74 anni ed era professore emerito di fisica all’Università di Padova. Il rito funebre si svolgerà nel Cortile antico del Bo domani mattina alle ore 11.30. Nato a Messina nel 1940, laureato in fisica all’Università di Padova, nel 1964 Voci iniziò la carriera accademica come docente nell’ateneo padovano. E’ stato direttore del Dipartimento di Fisica dal 1997 al 2003 e prorettore, e direttore della sezione di Padova dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. L’attività di ricerca di Cesare Voci si è svolta sempre nell’ambito della fisica subnucleare, con la partecipazione alla progettazione, costruzione e utilizzazione di apparati sperimentali per lo studio di reazioni tra particelle elementari, assumendo anche importanti compiti di coordinamento. Gli esperimenti si sono svolti presso acceleratori in Italia (Frascati), Germania (Amburgo), Svizzera (Cern di Ginevra), Usa (Brookhaven, New York e Slac, Stanford), nell’ambito di grandi collaborazioni nazionali e internazionali. Di particolare interesse i risultati ottenuti sulla struttura elettromagnetica del neutrone e, più di recente, quelli relativi alla scoperta di asimmetrie nei decadimenti delle particelle B (contenenti un quark beauty), che potrebbero contribuire a spiegare l’asimmetria materia-antimateria nell’universo.