Allarme per “tempesta di neve storica” a New York: 1800 voli cancellati

MeteoWeb

Secondo le previsioni del National Weather Service, su New York e a Boston potrebbero cadere fino a 90 centimetri di neve

REUTERS/LaPresse
REUTERS/LaPresse

E’ allarme a New York per l’arrivo nelle prossime ore di una tempesta di neve “storica”. “Potrebbe essere letteralmente una delle due o tre peggiori tempeste nella storia della città”, ha avvertito il sindaco della Grande Mela Bill de Blasio, che ha esortato i concittadini a restare a casa: “State al sicuro, prendete ogni precauzione, preparatevi per una situazione metereologica estrema, per qualcosa anche peggiore di quello che abbiamo finora, non sottovalutate questa tempesta”. Secondo le previsioni del National Weather Service, su New York e a Boston potrebbero cadere fino a 90 centimetri di neve, ben oltre i 68 cm che paralizzarono la Grande Mela nel febbraio del 2006, con precipitazioni di pioggia ghiacciata e fortissime raffiche di vento che potrebbero raggiungere i livelli di un uragano. Ma l’allerta meteo riguarda tutta la costa orientale americana dal New Jersey al Maine, fino al confine con il Canada. In difficoltà i collegamenti aerei. Come riferisce la Cnn, saranno circa 1800 voli cancellati, ma il numero potrebbe aumentare nelle prossime ore. La United Airlines ha deciso di sospendere da questa sera le operazioni da Newark, LaGuardia ed il John F. Kennedy nell’area di New York. Stessa cosa negli scali di Boston e Philadelphia.