Allerta Meteo, burrasca e temporali: il bollettino dell’aeronautica militare per i prossimi giorni

MeteoWeb

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni, fino a sabato 31 gennaio

italia_11Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: una vasta area di bassa pressione continua si estende dalla penisola ellenica alle nostre regioni centro meridionali determinando una ventilazione sostenuta su gran parte del territorio e condizioni di tempo moderatamente perturbato soprattutto al sud e sul medio Adriatico.  Tempo previsto fino alle 7 di domaniNord: nubi compatte sui versanti nord delle alpi con locali nevicate; ampie schiarite su Piemonte, Liguria di ponente e Lombardia occidentale mentre annuvolamenti sparsi si potranno avere su Liguria e settore sud orientale della Lombardia; parziali velature sfileranno sul nord-est; nel corso del pomeriggio tendenza ad ampie schiarite su tutto il settentrione con cielo che diverra’ sereno sino a fine giornata salvo modesti annuvolamenti sulla Romagna. Centro e Sardegna: nubi e piogge sulla Sardegna con precipitazioni piu’ probabili lungo il versante meridionale e orientale dell’isola; nubi sparse per lo piu’ medio-alte tra Toscana e Lazio con scarso rischio di pioggia e con tendenza ad ampie schiarite verso sera-notte; nuvolosita’ ancora diffusa su Marche, Umbria e Abruzzo, con piogge sparse e neve a quote superiori ai 700-800 metri. Sud e Sicilia: nuvolosita’ irregolare a tratti intensa con precipitazioni sparse piu’ frequenti su Sicilia e Calabria dove si potranno avere temporali localmente intensi che in serata potranno interessare Basilicata orientale e Puglia. Temperature: minime in diminuzione su tutte le regioni. Venti: deboli o moderati di provenienza occidentale sulla Sicilia con tendenza, dalla serata, a ruotare da nord-est sulle coste orientali e settentrionali; settentrionali moderati o forti sul resto del Paese, con rinforzi di burrasca su Marche, Abruzzo, Molise, Puglia garganica, Sardegna occidentale, Lazio e Liguria. Mari: molto agitati o grossi il mare e il canale di Sardegna, con mareggiate sulle coste sud-occidentali dell’isola e con tendenza a graduale attenuazione del moto ondoso; mossi lo Jonio ed il basso Adriatico con moto ondoso in aumento; molto mossi o agitati tutti gli altri mari.

Servizio-Meteorologico-MilitareIl Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: cielo sereno o poco nuvoloso al mattino, con aumento della copertura medio-alta a cominciare dal tardo pomeriggio su settori alpini e prealpini, in estensione al resto del territorio dalla tarda serata con nubi che, via via si presenteranno sempre piu’ basse; sulla Pianura Padana possibili formazioni di banchi di nebbia durante le prime ore del giorno e dopo il tramonto. Centro e Sardegna: residua nuvolosita’ sulle regioni tirreniche con scarse possibilita’ di fenomeni e con nuvolosita’ in dissolvimento durante la seconda parte della giornata anche se su basso Lazio, insistera’ fino a sera; nubi compatte al mattino sulle regioni adriatiche e nelle zone interne con precipitazioni che potranno risultare a carattere nevoso al di sopra dei 500 metri dal pomeriggio parziale attenuazione dei fenomeni e nuvolosita’. Sud e Sicilia: sulle regioni ioniche e sulla Sicilia centro-orientale cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse che assumeranno carattere di rovescio temporalesco; sulle rimanenti regioni nuvolosita’ diffusa con fenomeni precipitativi associati al mattino lungo il versante tirrenico, in spostamento dal pomeriggio su versante adriatico e sulla Basilicata, con iniziale attenuazione della nuvolosita’ da ovest; le precipitazioni sull’appennino al di sopra dei 700 metri potranno assumere carattere nevoso. Temperature: minime generalmente in calo su gran parte della penisola, in particolar modo su zone pianeggianti del nord, Toscana e Lazio settentrionale. Generalmente stazionarie su Puglia, Basilicata e Sicilia; massime in generale diminuzione. Venti: settentrionali forti al centro con rinforzi su Sardegna orientale, settori di confine tra Toscana e Lazio, Marche e Abruzzo; settentrionali moderati al sud con rinforzi su zone interne della Campania, coste occidentali della Sicilia e regioni ioniche; settentrionali deboli al nord con temporanei rinforzi da nord-est al mattino su Liguria e coste romagnole. Mari: agitati i mari intorno alla Sardegna, moto ondoso in calo dal tardo pomeriggio; molto mossi localmente agitati i bacini centro-meridionali; inizialmente molto mossi i bacini settentrionali ma, con moto ondoso in diminuzione dal pomeriggio.

aeronautica militare logoIl Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. MARTEDI’ 27 Nord: velato un po’ su tutto il settentrione dalle primissime ore del giorno con nubi che pero’ tenderanno a diradarsi rapidamente verso la fine della mattinata ad iniziare dalle regioni piu’ ad ovest. In tale contesto non manchera’ una nuvolosita’ piu’ diffusa e consistente in prossimita’ dell’arco alpino con nevicate sulle zone di confine occidentali e centrali sempre nel corso della mattinata. I fenomeni infatti sono destinati ad esaurirsi durante le ore pomeridiane. Centro e Sardegna: cielo in prevalenza sereno pur con nuvolosita’ alta e stratiforme in transito al mattino dalla Toscana verso il resto del centro peninsulare per poi diradarsi nel primo pomeriggio. Qualche nube in piu’ tendera’ a permanere tra Marche e Abruzzo apportando ancora qualche debole precipitazioni soprattutto sulle zone costiere. Nuvolosita’ variabile a tratti intensa sulla Sardegna associata a rovesci da isolati a sparsi dapprima sul settore orientale e poi sulla parte centro meridionale con tendenza ad esaurirsi a fine giornata. Sud e Sicilia: condizioni di moderato maltempo sottoforma di precipitazioni da sparse a diffuse anche temporalesche, ma in graduale attenuazione, soprattutto sulle regioni del basso Adriatico, sulle aree ioniche, sulla Calabria centro-meridionale e sulla Sicilia settentrionale. Dal pomeriggio, infatti si assistera’ ad una graduale attenuazione della fenomenologia pur con persistenza tra Calabria e Sicilia fino alle ore serali. Prevalenza di tempo variabile sul resto del Meridione con nubi che si alterneranno ad ampie schiarite. Temperature: minime in aumento al nord, con particolare riferimento al settore alpino ed in lieve diminuzione sul resto del territorio; massime in leve aumento al nord, ad eccezione del Triveneto dove risulteranno in tenue diminuzione, e sulla Sardegna; in genere stazionarie sul resto del territorio. Venti: deboli settentrionali al nord con locali rinforzi sulle coste adriatiche; moderati sempre settentrionali sul resto del territorio ma con decisi rinforzi su Sardegna, Sicilia occidentale, Puglia salentina ed aree ioniche. Mari: poco mossi sottocosta il mar Ligure e l’alto Adriatico; molto mossi i rimanenti mari ad eccezione del mar di Sardegna e del mar Jonio che risulteranno agitati. MERCOLEDI’ 28: ancora residuo maltempo tra regioni del medio e basso Adriatico ed aree ioniche con fenomeni, durante la prima parte della giornata, che risulteranno tutto al piu’ sparsi e comunque deboli. Poche nubi sul resto del centro ed al nordest mentre la nuivolosita’ tendera’ ad intensificarsi al nordovest con le prime piogge su Liguria a fine giornata. GIOVEDI’ 29: condizioni che tendono a peggiorare sia al nord che sulla Sardegna e su tutte le regioni tirreniche. I fenomeni dapprima isolati o sparsi tenderanno ad intensificarsi durante la seconda parte della giornata interessando anche le zone interne del centro e del sud durante le ore notturne. VENERDI’ 30 e SABATO 31: dopo un temporaneo miglioramento al centro-nord e maltempo che si spostera’ al sud, le condizioni torneranno a peggiorare in modo diffuso nella giornata di sabato.