Allerta Meteo, nuovo avviso della protezione civile: “ancora forti temporali al centro/sud” [MAPPE]

MeteoWeb

Sulla base delle previsioni meteo, la Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse

allerta meteoLa perturbazione che in questi giorni sta interessando il Mediterraneo centrale, continuerà a determinare la persistenza di precipitazioni sulle regioni adriatiche centrali e in quelle meridionali del nostro Paese.
Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso, quindi, un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quelli già diffusi nei giorni scorsi. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento.

L’avviso prevede dal pomeriggio di oggi, venerdì 23 gennaio, la persistenza di precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale con forti raffiche di vento, su Abruzzo, Molise, Puglia, Calabria e Sicilia.  Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per domani, sabato 24, criticità arancione per rischio idraulico e idrogeologico su Abruzzo, Molise e tavoliere pugliese. Criticità gialla, invece, sulle restanti parti della Puglia, su Basilicata, Calabria, zone meridionali della Campania, sulle Marche e su gran parte dell’Umbria e della Sicilia.

23 gennaioIL BOLLETTINO PER OGGI, VENERDI’ 23 GENNAIO:

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Abruzzo e Molise, con quantitativi cumulati moderati;
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Romagna, Marche, Lazio orientale, Puglia settentrionale e meridionale, Campania meridionale, Sicilia, settori tirrenici di Basilicata e Calabria, con quantitativi cumulati da deboli a moderati;
– isolate, anche a carattere di rovescio o breve temporale, sui settori appenninici toscani, Umbria orientale, Lazio meridionale, Sardegna e resto del meridione, con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate: al di sopra dei 700-900 metri sulle zone appenniniche centrali, con accumuli generalmente moderati.
Visibilità: nessun fenomeno di rilievo.
Temperature: senza variazioni di rilievo.
Venti: forti settentrionali con rinforzi di burrasca su Liguria, Sardegna, Toscana, alto Lazio e zone del medio-alto Adriatico; forti sud-occidentali su Sicilia e zone ioniche.
Mari: da agitati a molto agitati il Mare ed il Canale di Sardegna; agitati il Tirreno occidentale, lo Stretto di Sicilia e lo Ionio centro-meridionale; molto mossi i restanti bacini.

24 gennaioIL BOLLETTINO PER DOMANI, SABATO 24 GENNAIO:

Precipitazioni:
– sparse, specie nella prima parte della giornata, anche a carattere di rovescio o temporale, su Abruzzo, Molise, Puglia, Sicilia settentrionale e settori tirrenici meridionali della Calabria, con quantitativi cumulati moderati;
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o breve temporale, su Marche, Campania orientale, Basilicata e Calabria ionica, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati;
– isolate, anche a carattere di rovescio, su Sardegna e resto di Calabria e Sicilia, con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate: sui settori alpini di confine, con accumuli deboli; al di sopra dei 600-800 metri sulle zone appenniniche centrali, con accumuli deboli.
Visibilità: nessun fenomeno di rilievo.
Temperature: senza variazioni di rilievo.
Venti: forti nord-occidentali sulla Sardegna, Sicilia, Abruzzo, Molise, Puglia e dal pomeriggio su Bassa Toscana, Alto Lazio, Campania e Calabria ionica; dalla sera forti settentrionali sulla Liguria e sulle aree alpine con raffiche di fohn in estensione alle zone pedemontane occidentali.
Mari: molto agitato il Mare di Sardegna, agitati il Canale di Sardegna, il Tirreno occidentale e lo Stretto di Sicilia; molto mossi il resto del Tirreno, l’Adriatico centro-meridionale e lo Ionio.

25 gennaioIL BOLLETTINO PER DOPODOMANI, DOMENICA 25 GENNAIO:

Precipitazioni:
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Sardegna centro-meridionale, Calabria e Sicilia, con quantitativi cumulati deboli a localmente moderati;
– isolate su Marche, settori orientali di Lazio ed Umbria, Abruzzo, Molise, Basilicata, Puglia e resto della Sardegna, con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate: al di sopra dei 600-800 metri sulle zone appenniniche centrali, con accumuli deboli, in calo fino a 300-500 metri dal pomeriggio.
Visibilità: nessun fenomeno di rilievo.
Temperature: in locale sensibile diminuzione.
Venti: di burrasca settentrionali sulla Sardegna; forti, in prevalenza nord-orientali, sulle restanti regioni centrali e sulla Campania; da forti a burrasca settentrionali sulla Liguria; forti settentrionali sulle aree alpine con raffiche di fohn, in locale estensione alle aree pedemontane; localmente forti nord-occidentali su Puglia e Sicilia occidentale.
Mari: molto agitato, grosso al largo, il Mare di Sardegna; da agitato a molto agitato il Canale di Sardegna; da molto mossi ad agitati lo Stretto di Sicilia e il Mar Ligure, molto mossi i restanti bacini.