Il cervello è impermeabile ai discorsi dei politici, lo conferma anche la scienza

MeteoWeb

Un recente studio ha messo in evidenza come il cervello umano tende a non percepire il contenuto dei discorsi dei politici, come se fosse impermeabile, ed in particolar modo ciò accadrebbe di fronte ad un leader dello schieramento politico opposto

parlare-in-pubblico-okForse lo si è sempre sospettato, ma anche la scienza è arrivata a darne conferma: i discorsi dei politici per convincere le masse a favorire le loro iniziative piuttosto che quelle dell’avversario tendono a non esser assimilati dal cervello e dunque sono destinati a rimanere inascoltati per buona parte dei votanti. Uno studio condotto da un team di psicologi delle università australiane di Monash, del Queensland e di Groningen ha realizzato un’analisi su piu cervelli mentre ascoltavano, vedevano o semplicemente leggevano i discorsi dei loro leader politici. I ricercatori hanno formato un team di 40 volontari con una radicata convinzione politica, ed hanno chiesto loro di leggere delle frasi attribuite a noti leader politici, affermazioni in realtà, preparate dagli scienziati stessi.

lectureDurante il test i volontari sono stati sottoposti a risonanza magnetica per verificare quanto ciascuna affermazione venisse elaborata dal cervello. Dall’analisi è emerso che le frasi pronunciate dal proprio leader politico era valutate come fortemente ispirazionali e dunque quasi sempre positive. Ma se, al medesimo soggetto, lo stesso concetto veniva propinato da un politico dell’opposto schieramento il contenuto del discorso era completamente ignorato dal suo cervello, che dunque “ascoltava” ma non elaborava.  Non solo: le risonanze avrebbero confermato che le affermazioni del proprio politico attivano maggiormente il cervello di chi le leggeva, e la stessa area del cervello tendeva ad attivarsi in modo uguale solo per le affermazioni negative del politico avversario. Ciò ha dunque dimostrato che  il nostro cervello si accenda in maniera selettiva e dunque subisce le influenze del credo e dei valori esterni che un individuo ha adottato come propria fonte di ispirazione.