Dente umano nelle patatine: McDonald’s nella bufera

MeteoWeb

FOOD-SAFETY-MCDONLADSNon c’è pace per McDonald’s in Giappone. Dopo lo scandalo dei bocconcini di pollo contaminati, dei giorni scorsi, oggi la filiale nipponica della catena di fast-food ha annunciato che lo scorso anno è stato trovato un dente nelle patatine. Un ulteriore colpo per la catena, in un paese che ha molto a cuore il tema della sicurezza alimentare e che dà molta importanza alla reputazione delle aziende.
Un cliente ha presentato un reclamo trovando un corpo estraneo nella confezione di patatine in un ristorante della catena a Osaka, hanno spiegato due vicepresidenti in una conferenza stampa a Tokyo. Un’inchiesta indipendente, ordinata da McDonald’s Japan, ha determinato che l’oggetto estraneo era un dente, ma ha concluso che non era stato cotto, ha spiegato uno dei vicepresidenti della compagnia, Hidehito Hishinuma. “Non siamo stati in grado di scoprire come sia finito nel cibo”, ha detto ancora.
Il cliente, una madre con un bambino, ha detto a un canale televisivo che il manager del ristorante le ha fatto visita per porre le scuse e lì ha detto che il dente era stato “fritto”.
McDonald’s ha affermato che nessuno dei suoi dipendenti ha perso un dente nel ristorante e ritiene che sia bassa la possibilità che la contaminazione sia avvenuta nella fabbrica americana in cui vengono prodotte le patatine.
Nei giorni scorsi, in un ristorante della catena in Giappone, era stata trovata nella plastica nei “nuggets”, i bocconcini di pollo fritti, che vengono prodotti in Thailandia. E nella scorsa estate, McDonald’s era stata costretta a cambiare il suo fornitore di nuggets, allora una società cinese, perché era stato scoperto che carne ormai deteriorata era stata mischiata al prodotto.