Freddo e neve su buona parte della Spagna, è la prima ondata di maltempo invernale [FOTO]

/
MeteoWeb

asturiasUn sistema frontale piuttosto attivo sta attraversando da ieri la Penisola Iberica, spostandosi da Ovest verso Est. In allerta per le nevicate e le gelate ben 39 province spagnole. Allerta neve nelle Asturie, in Cantabria, Navarra, ma anche nel sud, in Andalusia, nelle aree montane e collinari. La quota neve è scesa infatti fino a quota 500 metri in alcune aree, creando le condizioni per nevicate estese.

Le nevicate più abbondanti ci sono state nel Nord, come in Galizia dove venerdì sono rimasti a casa per la chiusura delle scuole oltre duemila bambini, nelle province di Lugo, Ourense e Pontevedra.

10725090_1543279155957026_394568392_nAl momento la viabilità sta avendo problemi soprattutto nella parte nord-occidentale del Paese, fra Galizia e Castiglia e Leon, con blocchi sulle strade e rallentamenti. Nevicate consistenti sui sistemi montuosi del Nord e del Centro, ed anche sulla Sierra de Madrid, dove per precauzione sono state chiuse le piste da sci per le avverse condizioni meteo.

Sono rimasti delusi invece i tanti madrileni che oggi attendevano la nevicata dell’anno sulla capitale. Prevista da giorni e data come molto probabile, la nevicata c’è stata ma troppo breve e debole per lasciare accumuli al suolo. Fin da ieri era entrato in vigore un enorme piano anti-neve, con tonnellate di sale sparso sulle strade e oltre cento spazzaneve pronti a mettersi in movimento.

Questa ondata di maltempo è la prima dell’anno in Spagna, e la prima perturbazione invernale della stagione.

Su molte aree della Penisola erano settimane che non pioveva, o che gli accumuli di precipitazione erano bassissimi (non superiori ai 10 mm). Un inizio di inverno molto secco, che aveva portato in alcune zone a problemi di elevate concentrazioni di inquinamento nell’aria. In particolare a Madrid, dove le piogge assenti da oltre un mese e le condizioni meteo stabili avevano portato i livelli di contaminazione dell’aria a superare tutti i livelli di guardia. Poi da venerdì l’arrivo del maltempo ha fatto finalmente scendere i valori.