Incidente AirAsia: la rotta dell’aereo non era stata autorizzata

MeteoWeb

INDONESIA-SINGAPORE-MALAYSIA-AVIATION-AIRASIAL’aereo di AirAsia precipitato domenica nel mar di Giava con 162 persone a bordo non aveva l’autorizzazione per seguire la rotta utilizzata quel giorno dal pilota. Lo ha annunciato oggi il ministero dei Trasporti indonesiano.
L’Airbus A320-200 (volo QZ8501), che era in servizio fra la città indonesiana di Surabaya e Singapore, seguiva una rotta in una fascia oraria per la quale la compagnia non aveva l’autorizzazione”, ha dichiarato il direttore generale del trasporto aereo, Djoko Murjatmodjo. “AirAsia ha violato l’autorizzazione di volo ed è un problema”, ha aggiunto.
Di conseguenza, “l’autorizzazione di AirAsia per questa rotta è stata sospesa”, ha sottolineato Murjatmodjo, precisando che il provvedimento resterà in vigore fino al termine dell’inchiesta sulla catastrofe del velivolo di AirAsia che si è inabissato in mare dopo aver incontrato delle avverse condizioni meteo, lungo un corridoio di volo molto frequentato. Il pilota aveva chiesto di poter prendere quota per evitare dei temporali ma non aveva ottenuto immediatamente l’autorizzazione per l’intenso traffico aereo. L’apparecchio era scomparso dai radar poco dopo.
Il portavoce del ministero dei Trasporti indonesiani, J.A.
Barata, ha spiegato in un comunicato che AirAsia non aveva l’autorizzazione per seguire la rotta diretta Surabaya-Singapore la domenica e che non aveva chiesto di cambiare il suo piano di volo.