Influenza e raffreddore, boom di malanni per il virus 2014/2015: ecco tutti i rimedi

MeteoWeb

FEBBRE COPPuntuali come ogni anno, i malanni stagionali tornano a sferrare i loro attacchi e proprio adesso, dopo le festività natalizie nel mese di gennaio, si sta verificando il consueto boom influenzale. Come prevenire e curare l’influenza e il raffreddore nella stagione 2014/2015? In primis, occorre prestare attenzione alla propria igiene, osservando piccole regole. Tra queste, lavarsi frequentemente le mani, coprendosi la bocca e il naso quando si starnutisce per evitare di contagiare chi ci circonda. Non toccatevi volto, bocca e naso se avete trascorso del tempo con qualcuno raffreddato o influenzato o se avete toccato maniglie, porte o superfici in luoghi pubblici.

FEBBRE 1I virus, infatti, possono sopravvivere più di 3 giorni sulle superfici e sugli oggetti, per cui riducete al minimo il contatto con essi, portandovi sempre dietro la vostra penna. Igienizzate gli oggetti condivisi, lavate i giocattoli dei piccoli se sono ammalati, utilizzate asciugamani diversi per ogni membro della famiglia e per gli ospiti. Si al bagno non troppo caldo o alla doccia, a condizione che l’ambiente sia adeguatamente riscaldato e che vi copriate bene dopo, seppur non eccessivamente. In tema di igiene domestica, avvaletevi di acqua e prodotti disinfettanti per la pulizia di telefoni, telecomandi, interruttori elettrici ecc.; portando con voi sempre un disinfettante antibatterico per le mani se non avete la possibilità di correre al lavandino per lavarvi. Fondamentale è evitare il più possibile i luoghi troppo affollati, riposando almeno 7-8 ore a notte. Cercate di coricarvi sempre alla stessa ora. Il riposo è essenziale per ricaricarsi di energia, senza sconvolgere il proprio orologio biologico.

FEBBRE ALIMENTAZIONEUn regolare esercizio fisico, è un valido alleato del potenziamento del sistema immunitario, scongiurando la malattia. Evitate le cattive abitudini, come quella di fumare e, seguendo i consigli di Ippocrate, che diceva” Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo”; curate la vostra alimentazione, per cui via libera a frutta e verdura, ricche di minerali, antiossidanti ed enzimi. Approfittate di cavoli, cavolfiori, verze e broccoli, da gustare preferibilmente crudi, ma anche sbollentati in poca acqua o ripassati in padella con aglio e peperoncino; così come di porri, ravanelli, radicchio, sedano, finocchi, bietole, spinaci, zucche e carote. Immancabile sulle tavole la frutta regina dell’inverno, l’arancia, che aiuta a combattere i rigori del freddo, grazie alla vitamina C e ad altre sue componenti salutari; così come le mele e le pere. La mela cotta, ad esempio, è indicata per i suoi preziosi nutrienti (chiodi di garofano, cannella, scorza di limone). Non devono mancare un buon brodo di pollo, nutriente e idratante, con effetti antinfiammatori ed il latte e miele, soprattutto per i più piccoli. Bevete tanta acqua per evitare la disidratazione, areando periodicamente la stanza che vi ospita. Aprite le finestre per mezz’ora al giorno, in modo da assicurarvi il ricambio dell’aria, mantenendo l’umidità in casa almeno al 50%. In caso di mal di gola, succhiate ghiaccioli a base di succo di frutta, senza zuccheri aggiunti, per lenire il dolore.

FEBBRE SUFFUMIGIOttimi rimedi preventivi sono le tisane, soprattutto quelle a base di echinacea, con attività antinfiammatoria, antivirale, cicatrizzante, che stimola il sistema immunitario. In alternativa, provate quella a base di rosa canina, equiseto o frutti di bosco. E’ fondamentale respirare bene e meditare per favorire una buona ossigenazione dell’organismo, facendo chiarezza mentale. Tra i consigli della nonna, i famosi suffumigi e vapori caldi per liberare le vie aeree ostruite, respirando meglio. All’acqua si possono aggiungere bicarbonato, preparato specifico o decongestionanti ma a garantire l’effetto benefico su naso, gola e bronchi è soprattutto il calore. Per aiutare i bimbi a respirare meglio, utilizzate umidificatori dell’ambiente, soprattutto in camera da letto e applicate una borsa di ghiaccio sulla fronte, avvolgendola bene in un panno, per 5-10 minuti, per 2 volte al giorno, in caso di febbre. Per liberare le vie aeree ostruite dal muco, spalmate sul torace un unguento balsamico, coprendo con un panno ben caldo, preferibilmente prima di coricarvi. Un infuso fai da te contro febbre, naso chiuso, raffreddore e mal di gola si prepara con: 2 spicchi d’aglio schiacciati, 2 scorze di limone e un pizzico di zenzero in infusione, lasciati bollire per 10 minuti.