Previsioni Meteo, instabilità e schiarite: mappe e bollettino dell’aeronautica militare per oggi e domani

/
MeteoWeb

Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di oggi e domani

1Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: area di alta pressione sul Mediterraneo centrale con deboli infiltrazioni di aria umida debolmente instabile sulle regioni del versante tirrenico e sul nord ovest. Tempo previsto fino alle 24 di oggiNord: nuvolosita’ sparsa e irregolare su gran parte delle regioni, con schiarite piu’ ampie sul Piemonte; nubi piu’ compatte sui versanti nord delle Alpi, sulla riviera ligure e sulla Lombardia con deboli piogge o pioviggini. Nel pomeriggio, nevicate sul Trentino Alto Adige, mentre le piogge, ancora deboli, si estenderanno al basso Veneto e alle coste del Friuli Venezia Giulia. Dalla sera foschie dense e nebbie in banchi sulla Pianura padano-veneta. Centro e Sardegna: nuvolosita’ variabile sulle regioni centrali e sulla Sardegna, piu’ diffusa e compatta su Toscana, Lazio e Umbria, dove fino al pomeriggio non mancheranno delle isolate deboli piogge o pioviggini. Poche nubi sul settore adriatico. Schiarite dal pomeriggio sulla bassa Toscana. Sud e Sicilia: passaggi nuvolosi poco significativi a parte la formazione di nubi basse sulla Campania e sulle aree ioniche. Ampie schiarite su tutte le regioni dal pomeriggio ad esclusione della Campania ove permarra’ una nuvolosita’ irregolare. Temperature: in lieve aumento sulla Sardegna; in flessione sulla regioni nord est; pressoche’ stazionarie sulle altre zone. Venti: da deboli a moderati sud occidentali sulle regioni del centro sud, con rinforzi pomeridiani su Liguria di levante, Toscana, Umbria e Marche. Deboli variabili al nord. Mari: molto mosso il Ligure, mosso il Tirreno settentrionale e a largo lo Ionio. Poco mossi i restanti bacini. Moto ondoso in aumento sul Ligure e Tirreno centrale.

3Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: nuvolosita’ piuttosto diffusa su gran parte del settentrione ma inizialmente con bassa probabilita’ di pioggia. Nubi che si faranno piu’ compatte nel pomeriggio sulla Liguria, sul Piemonte e sulla Lombardia facendo aumentare le probabilita’ di pioggia, pur in un contesto di fenomeni generalmente deboli ed isolati. Nella serata qualche debole pioggia arrivera’ anche sul nord-est. Soltanto deboli e isolate anche le precipitazioni nevose che arriveranno sulle Alpi centrali prima e su quelle orientali poi, con quota della neve attorno agli 800-1000 metri. Foschie dense e locali nebbie in banchi infine in Pianura Padana nelle prime ore del giorno. Centro e Sardegna: cielo poco nuvoloso sulla Sardegna, ma con nubi in aumento tra il tardo pomeriggio e la sera, comunque senza pioggia. Nuvolosita’ irregolare sul centro peninsulare, piu’ diffusa e compatta gia’ dalla mattina sulla Toscana, dove nella seconda parte della giornata e segnatamente ai settori montani potra’ arrivare anche qualche debole pioggia o pioviggine. Scarsa o del tutto assente invece la probabilita’ di pioggia sul resto del centro, ma con foschie dense e nebbie in banchi nelle valli nelle prime ore del giorno. Sud e Sicilia: nuvolosita’ variabile su Campania, Basilicata tirrenica e Calabria, nubi cui tuttavia non si assoceranno delle piogge. Cielo sereno o poco nuvoloso sul resto del sud, salvo velature in arrivo sulla Sicilia occidentale nella tarda serata. Temperature: minime e massime generalmente stazionarie o in lieve diminuzione, localmente piu’ decisa sulla pianura lombarda; Venti: generalmente deboli variabili al nord, con l’eccezione della Liguria, dove tenderanno a rinforzare decisamente da sud; deboli meridionali sulla Sardegna e sulle regioni centrali; sempre deboli ma di direzione variabile sul meridione, salvo residua ventilazione da nord a tratti piu’ sostenuta sul Salento. Mari: molto mosso il mar Ligure; mossi il mar di Sardegna, l’alto e medio Tirreno, il canale d’Otranto e lo Jonio settentrionale; poco mossi gli altri mari, ma con moto ondoso in aumento sul basso Tirreno e sullo stretto di Sicilia.