Previsioni Meteo, lungo periodo di maltempo invernale: allerta al centro/sud, tanta neve sull’Appennino

/
MeteoWeb

Le previsioni meteo fino a fine gennaio e inizio febbraio: lungo periodo di maltempo invernale, allerta al centro/sud per piogge intense, abbondanti e persistenti. Freddo pungente e copiose nevicate sui rilievi appenninici fino a bassa quota

gambarie neve aspromonteIl forte maltempo che nelle ultime ore ha messo in ginocchio buona parte del Sud Italia è stato provocato dal primo ciclone di origine Artica che sta investendo l’Italia e che imperverserà fino a sabato 24; ma poi non ci sarà alcun miglioramento. E’ soltanto l’inizio di una lunga fase di maltempo invernale che molto probabilmente durerà fino a fine gennaio, per tutta la prossima settimana. Domenica 25, infatti, arriverà il secondo ciclone Artico che provocherà altro forte maltempo fino a martedì 27, ancora una volta soprattutto al sud e in modo particolare tra domenica sera e lunedì con nuovi violenti temporali e abbondanti precipitazioni. Intanto, però, le temperature si abbasseranno notevolmente rispetto al clima quasi autunnale delle scorse ore, in cui la neve è caduta soltanto alle alte quote dell’Appennino anche se i fenomeni estremi hanno provocato un grande rimescolamento d’aria facendo crollare le temperature su valori bassi nelle zone più colpite dai temporali.

neve cervoGià nel weekend e in modo particolare dal pomeriggio di domenica, l’Italia sarà invasa da un vero freddo invernale che all’inizio della prossima settimana diventerà gelo al nord/est e nelle Regioni Adriatiche. Con l’insistenza del maltempo, quindi, e l’arrivo del freddo più intenso, anche la neve cadrà abbondante soprattutto sui rilievi Appenninici, al centro/sud, fino a quote medio/basse, durante tutta la prossima settimana. Gli ultimi aggiornamenti, inoltre, confermano configurazioni volte al grande gelo con abbondanti nevicate nei primissimi giorni di febbraio. Una tendenza ancora a lungo termine su cui è bene mantenere la prognosi ancora riservata, anche perchè nel breve e medio termine di carne al fuoco ce n’è già moltissima… Per monitorare la situazione in diretta consigliamo le pagine del nowcasting di MeteoWeb: