Previsioni Meteo, due cicloni in arrivo al centro/sud: forte maltempo e tanta neve [MAPPE]

/
MeteoWeb

Le previsioni meteo per i prossimi giorni: l’inverno si scatena, forte maltempo in tutt’Italia e abbondanti nevicate fino a quote basse

buffalo snowvemberL’inverno torna a fare la voce grossa sull’Italia nei prossimi giorni: le previsioni meteo non promettono nulla di buono, eccezion fatta per gli amanti degli sport invernali e gli appassionati di meteorologia che nutrono la loro esistenza proprio di maltempo, freddo e neve. Ecco, la neve: ne cadrà tantissima sull’Italia nei prossimi giorni. Non su coste e pianure, come accaduto tra 30 dicembre 2014 e 1° gennaio 2015 sulle spiagge più miti del Sud, perchè stavolta non arriverà freddo gelido ma sarà un freddo polare marittimo proveniente dalla Groenlandia, quindi da nord/ovest, che comunque alimenterà due cicloni da cui scaturiranno condizioni meteorologiche particolarmente avverse.

09Intanto già in queste ore sull’Italia imperversa il maltempo con forti temporali nelle zone joniche che tra stasera e la prossima notte colpiranno intensamente la Puglia centro/meridionale a causa del flusso pre-frontale di scirocco in risalita dal nord Africa. L’aria fredda già da domani inizierà a riversarsi sul Mediterraneo centro/occidentale tramite la Valle del Rodano; il primo “ciclone” attraverserà le Regioni del centro/sud tra il pomeriggio di giovedì 22 e la sera di venerdì 23 gennaio, con forti temporali, piogge torrenziali, forti raffiche di vento e mareggiate lungo le coste esposte, con abbondanti nevicate sui rilievi appenninici oltre i 1.200/1.300 metri di quota, e localmente più in basso durante i fenomeni più estremi, soprattutto venerdì tra Marche, Abruzzo, zone interne del Lazio e Umbria sud/Orientale.

24Sabato ancora instabilità, poi il secondo ciclone proveniente dalla Groenlandia arriverà tra domenica 25 e lunedì 26 gennaio, e sarà ancora più freddo e intenso con forti piogge e temporali e abbondanti nevicate su tutto il Paese, soprattutto sugli Appennini, stavolta a quote decisamente più basse, oltre i 700800 metri in media al centro/sud anche se all’estremo sud, in Calabria e Sicilia, la quota si manterrà intorno ai 1.000 metri scendendo localmente più in basso soltanto durante le fasi più fredde. Tra domenica sera e lunedì al centro/nord potrebbe arrivare anche un freddo più intenso con possibili nevicate fino a bassa quota, dai 300 metri in su’, ma nel momento in cui i fenomeni di maltempo saranno in attenuazione nelle Regioni settentrionali perchè concentrati al centro/sud. Attenzione anche in questo caso ai forti venti, alle mareggiate e ai violenti temporali con piogge torrenziali in modo particolare al Sud, dove i contrasti termici saranno più accentuati. Le temperature non saranno molto basse, ma si abbasseranno rientrando in linea con le medie del periodo in vista della prossima settimana quando farà più freddo, pur senza eccessi di gelo. L’aspetto più significativo di questa nuova fase invernale sarà il forte maltempo con conseguenti copiose nevicate sui rilievi, a tratti fino a quote medio/basse. Per monitorare la situazione in diretta consigliamo le pagine del nowcasting di MeteoWeb: