Ricerca: il cervello dei depressi presenta elevati livelli di infiammazione

MeteoWeb

Emerso un elevato grado di infiammazione diffusa nel cervello dei depressi, il 30% maggiore che nel cervello di una persona non depressa

NOCI CERVELLO - CopiaLa depressione e’ associata a un notevole stato infiammatorio nel cervello: la scoperta, grazie al lavoro di un team di medici canadesi, potrebbe aprire la via allo sviluppo di nuovi farmaci. Lo studio e’ stato condotto da Jeffrey Meyer del Centre for Addiction and Mental Health (CAMH) di Toronto, il piu’ grande centro di ricerca e ospedaliero canadese dedicato alla salute mentale. Lo stato infiammatorio (ovvero i livelli di infiammazione in atto) del cervello durante un episodio depressivo e’ risultato maggiore del 30% rispetto a quello di un soggetto non depresso. La ricerca, che ha coinvolto 40 persone depresse e non, e’ stata pubblicata sulla rivista Jama Psychiatry. I ricercatori canadesi hanno confrontato i livelli di infiammazione nel cervello di pazienti depressi e di soggetti sani di controllo utilizzando un esame di imaging che si chiama tomografia ad emissione di positroni (Pet). E’ emerso un elevato grado di infiammazione diffusa nel cervello dei depressi, il 30% maggiore che nel cervello di una persona non depressa. Gli antinfiammatori potrebbero dunque rappresentare una opzione terapeutica nuova tutta da valutare per i depressi che, in circa un caso su due, non traggono alcun beneficio dalle terapie oggi disponibili.