Scontro tra mercantili a Ravenna: il marinaio recuperato era il cuoco di bordo

MeteoWeb

Il mare ha restituito due dei quattro dispersi della collisione fra mercantili, avvenuta il 28 dicembre all’imboccatura del porto di Ravenna

mareggiate (19)Era il cuoco di bordo della motonave turca Gokbel Arslan Bayram, il marittimo di 55 anni il cui cadavere e’ stato rinvenuto oggi lungo la spiaggia di Pesaro. La salma e’ stata notata da un ciclista che percorreva la pista ciclabile. Era sulla spiaggia sottostante il Colle Ardizio, davanti ai Bagni Gelsi. Il passante ha chiamato il 113, che a sua volta ha avvisato il 118; poi sul posto sono arrivati anche gli uomini della Guardia costiera e della Polizia scientifica. Il mare dunque ha restituito due dei quattro dispersi della collisione fra il mercantile e la nave Lady Aziza, avvenuta il 28 dicembre all’imboccatura del porto di Ravenna: Ustun Zeynel, 45 anni, ritrovato sulla spiaggia di Fano il 21 gennaio e oggi Arslan Bayram. ”Con i moti ondosi del bacino adriatico – spiega all’ANSA il capo del Compartimento marittimo e comandante del porto di Pesaro, capitano di fregata Angelo Capuzzimato – generalmente i corpi dei naufraghi tendono a scendere verso sud. Questo spiega il doppio ritrovamento avvenuto fra Pesaro e Fano”. Alle operazioni di ricerca dei dispersi (due i marinai turchi che ancora mancano all’appello) hanno partecipato le Direzioni marittime di Ravenna e Ancona.