Tecnologia: arrivano i robot da compagnia, pronti in un anno e mezzo

MeteoWeb

Saranno automi da compagnia, dall’aspetto rassicurante, con testa e braccia e capaci di muoversi autonomamente, di raccogliere, afferrare e portare oggetti

robot giardiniereUn anno e mezzo al massimo e sara’ pronto il progetto capace di trasformare in realta’ la produzione su larga scala di robot destinati ad entrare nelle case. ”Abbiamo appena iniziato il progetto che tende a sviluppare tecnologie a basso costo”, ha detto all’ANSA Giorgio Metta, direttore della iCub Facility dell’Istituto Italiano di Tecnologia (Iit) di Genova. Saranno automi da compagnia, dall’aspetto rassicurante, con testa e braccia e capaci di muoversi autonomamente in casa, di raccogliere, afferrare e portare oggetti. Saranno anche un mezzo di comunicazione dalle funzioni simili a quelle di uno smartphone. Il passo successivo, ossia la produzione in serie, dovra’ naturalmente essere compito dell’industria. Ma prima di arrivare a questo e’ indispensabile avere i risultati del progetto appena avviato all’Iit. Si lavora anche per abbattere i costi, oggi insostenibili per quello che promette di diventare il piu’ sofisticato degli elettrodomestici. L’obiettivo, osserva Metta, e’ passare dagli attuali 250.000 euro a meno di 10.000. ”Per questo – spiega – si stanno studiando nuovi materiali plastici da sostituire al metallo e si progettano componenti che sara’ possibile produrre su larga scala”.