Terremoto magnitudo 4.1 in provincia di Udine: la scheda con gli effetti macrosismici

MeteoWeb

Gli effetti macrosismici del terremoto di magnitudo 4.1 che si è verificato nelle Alpi Giulie, in provincia di Udine alle 01:45

terremoto Udine4Grazie al prezioso lavoro di Giovanni Falcicchia, pubblichiamo la scheda con gli effetti macrosismici del terremoto di magnitudo 4.1 che si è verificato in provincia di Udine.

Terremoto con epicentro nel Distretto Sismico: Alpi Giulie

Data 30/01/2015      UTC 00:45:49
Latitudine 46.41° N      Longitudine 13.14° E
Magnitudo 4.1     Profondità 6.2 Km
La presente scheda elenca gli effetti macrosismici stimati secondo un modello che utilizza i dati qui esposti. Gli effetti macrosismici rilevati, in una qualsiasi località, possono variare di uno o due livelli, in più o in meno, a seconda della conformazione geologica del territorio o di peculiari caratteristiche costruttive delle abitazioni. Escluso indicazioni diverse, la percettibilità del sisma è intesa in orario diurno. L’accelerazione di picco al suolo: PGA è espressa in cm/s².
N. B. La numerazione e la terminologia utilizzate non equivalgono a quelle riportate in altre scale sismiche.
———————————————————————————————————————————–
terremoto Udine2Città e territori a una distanza inferiore a 5 Km dall’epicentro:
Comuni km prov regione abitanti
Moggio Udinese 4,56 (UD) Friuli Venezia Giulia 1.781

8 – Scossa considerevole 40 < PGA < 80 ( V MCS )
All’interno degli edifici, quasi tutti avvertono il terremoto e, talvolta, anche il notevole rombo che lo precede; in molti percepiscono la scossa all’aperto. La sollecitazione sismica è di ragguardevole intensità e sveglia numerose persone. Vasellame e suppellettili vibrano sonoramente. Alcuni oggetti poco stabili e sviluppati in altezza, come bottiglie e candelabri, cadono. I lampadari compiono oscillazioni molto ampie. Le porte e le finestre si aprono e si chiudono. La scossa mette spavento e la gente si riversa per strada. Le case e i monumenti, più deboli e maltenuti, subiscono lievi danni superficiali: sottili crepe nell’intonaco, vetri lesionati, caduta di calcinacci. Moltissime le segnalazioni del sisma provenienti dal territorio.
———————————————————————————————————————————–

terremoto Udine3Città e territori a una distanza compresa tra 5 Km e 12 Km dall’epicentro:
Tolmezzo 9,47 (UD) Friuli Venezia Giulia 10.560
Venzone 8,83 (UD) Friuli Venezia Giulia 2.218
Cavazzo Carnico 8,95 (UD) ” ” 1.092
Verzegnis 11,51 (UD) Friuli Venezia Giulia 882
Amaro 5,4 (UD) Friuli Venezia Giulia 840
Bordano 11,12 (UD) Friuli Venezia Giulia 773
Zuglio 10,19 (UD) Friuli Venezia Giulia 602
Resiutta 6,65 ” ” ” ” 311

7 – Scossa moderata 20 < PGA < 40 ( IV MCS )
All’interno delle abitazioni, moltissima gente avverte la scossa. La vibrazione sismica è piuttosto intensa e sveglia diverse persone. I lampadari compiono ampie oscillazioni. Il tremolio di finestre e suppellettili risuona con insistenza nelle case; alcuni oggetti vengono spostati. La gente è intimorita; in molti escono dagli edifici. All’aperto, un numero considerevole di persone percepisce distintamente il movimento tellurico e il chiaro rombo che lo precede. Le costruzioni non subiscono danni evidenti. Numerose le segnalazioni del sisma provenienti dal territorio.
———————————————————————————————————————————–

terremoto UdineCittà e territori a una distanza compresa tra 12 Km e 21 Km dall’epicentro:
Gemona del Friuli 14,95 (UD) Friuli Venezia Giulia 11.076
Osoppo 17,99 (UD) Friuli Venezia Giulia 2.962
Artegna 19,38 ” ” ” ” 2.903
Paularo 13,12 (UD) Friuli Venezia Giulia 2.692
Magnano in Riviera 20,84 (UD) Friuli Venezia Giulia 2.363
Paluzza 16,21 (UD) Friuli Venezia Giulia 2.326
Trasaghis 15,31 (UD) Friuli Venezia Giulia 2.291
Arta Terme 12,01 (UD) Friuli Venezia Giulia 2.233
Villa Santina 16,36 (UD) Friuli Venezia Giulia 2.232
Pontebba 16,43 (UD) Friuli Venezia Giulia 1.490

6 – Scossa contenuta 10 < PGA < 20 ( III – IV MCS )
Molte persone, all’interno degli edifici, avvertono una vibrazione sismica d’intensità limitata ma tangibile. I lampadari oscillano visibilmente; si sentono vari scricchiolii e tremiti di finestre e vasellame. Qualcuno, mentre dorme, è svegliato. Diversa gente, messa in allarme da tali effetti, preferisce uscire dalle abitazioni. All’aperto, la scossa è percepita da un discreto numero di persone. Costoro sentono, abbastanza chiaramente, il rombo che precede il terremoto. Tramite Internet è trasmesso un numero considerevole di segnalazioni.
———————————————————————————————————————————–

terremoto Udine1Città e territori a una distanza compresa tra 21 Km e 36 Km dall’epicentro:
Tavagnacco 32,32 (UD) Friuli Venezia Giulia 14.442
Tarcento 23,01 ” ” ” ” 9.084
San Daniele del Friuli 29,76 (UD) Friuli Venezia Giulia 8.161
Tricesimo 28,69 (UD) Friuli Venezia Giulia 7.610
Martignacco 35,65 (UD) Friuli Venezia Giulia 6.896
Buja 23,03 (UD) Friuli Venezia Giulia 6.619
Fagagna 33,63 (UD) Friuli Venezia Giulia 6.247
Majano 25,93 (UD) Friuli Venezia Giulia 6.021
Povoletto 35,12 (UD) Friuli Venezia Giulia 5.561
Pagnacco 32,32 (UD) Friuli Venezia Giulia 5.032

5 – Scossa leggera 5 < PGA < 10 ( III MCS )
All’interno degli edifici, diverse persone avvertono una debole vibrazione. I lampadari compiono oscillazioni di piccola ampiezza; si sente lo scampanellio di cristalleria e vasellame. Qualcuno, preoccupato da tali effetti, per sicurezza, esce all’aperto. All’esterno delle abitazioni, solo in pochi percepiscono il terremoto; alcuni, con un certo anticipo, sentono un rumore simile a un tuono lontano. Dal territorio giunge un discreto numero di segnalazioni.
———————————————————————————————————————————–

Terremoto UdineCittà e territori a una distanza compresa tra 36 Km e 60 Km dall’epicentro:
Udine 39,37 (UD) Friuli Venezia Giulia 98.780
Cordenons 57,68 (PN) Friuli Venezia Giulia 18.233
Codroipo 51,76 (UD) Friuli Venezia Giulia 15.868
San Vito al Tagliamento 59,46 (PN) Friuli Venezia Giulia 15.112
Spilimbergo 38,19 (PN) Friuli Venezia Giulia 12.020
Maniago 42,66 (PN) Friuli Venezia Giulia 11.830
Cividale del Friuli 42,11 (UD) Friuli Venezia Giulia 11.376
Pasian di Prato 40,78 (UD) Friuli Venezia Giulia 9.511
Aviano 57,03 (PN) Friuli Venezia Giulia 9.085
Casarsa della Delizia 55,56 (PN) Friuli Venezia Giulia 8.639

4 – Scossa lieve 2.5 < PGA < 5.0 ( II – III MCS )
Un discreto numero di persone, all’interno delle abitazioni e in condizioni di quiete, avverte un tremore di modesta entità. I lampadari compiono oscillazioni di ampiezza minima; si ode un sommesso tintinnio di vetri e ceramiche. Tali effetti mettono in apprensione chi li percepisce. All’esterno, pochissime persone avvertono la scossa; qualcuno, con un po’ di anticipo, sente un cupo rumore a bassa frequenza. Poche le segnalazioni del sisma trasmesse via Internet.
———————————————————————————————————————————–

Città e territori a una distanza compresa tra 60 Km e 99 Km dall’epicentro:
Trieste 97,85 (TS) Friuli Venezia Giulia 201.148
Pordenone 62,37 ” ” ” ” 51.378
San Donà di Piave 97,63 (VE) Veneto 41.221
Belluno 76,98 (BL) Veneto 35.545
Gorizia 63,98 (GO) Friuli Venezia Giulia 35.532
Conegliano 87,18 (TV) Veneto 34.200
Vittorio Veneto 80,05 (TV) Veneto 28.599
Monfalcone 73,52 (GO) Friuli Venezia Giulia 27.319
Portogruaro 74,57 (VE) ” ” 25.245
Oderzo 85,95 (TV) ” ” 20.285
Sacile 70,68 (PN) Friuli Venezia Giulia 19.849

3 – Scossa tenue 1.2 < PGA < 2.5 ( II MCS )
Poche persone in condizioni di quiete, ai piani superiori e intermedi degli edifici, avvertono un leggerissimo tremore. I lampadari sono smossi dalla loro posizione di equilibrio. Tali effetti generano solo un po’ di apprensione in chi li percepisce. All’aperto, quasi nessuno avverte il sisma. Dal territorio giungono pochissime segnalazioni; in qualche caso isolato, esse riferiscono di un’indistinta, greve sonorità che precede il terremoto.
———————————————————————————————————————————–

Città e territori a una distanza compresa tra 99 Km e 164 Km dall’epicentro:
Venezia 125,16 (VE) Veneto 259.263
Padova 148,57 (PD) Veneto 207.245
Trento 159,74 (TN) Trentino Alto Adige 115.540
Vicenza 155,84 (VI) Veneto 113.639
Bolzano 136,93 (BZ) Trentino Alto Adige 103.891
Treviso 108,03 (TV) Veneto 82.462
Chioggia 148,51 (VE) Veneto 49.693
Bassano del Grappa 129,97 (VI) Veneto 43.127
Schio 157,72 (VI) Veneto 39.223
Mira 133,54 (VE) Veneto 38.690
Merano 153,86 (BZ) Trentino Alto Adige 37.791

2 – Scossa irrilevante 0.6 < PGA < 1.2 ( I – II MCS )
Ai piani superiori degli edifici e in condizioni di perfetta quiete, un esiguo numero di persone percepisce un’oscillazione lievissima; tale da non destare alcuna preoccupazione. All’aperto, nessuno avverte il terremoto. Nella regione, il rombo sismico non è udibile. Tramite Internet giungono isolate e sporadiche segnalazioni del sisma.
———————————————————————————————————————————–

Città e territori a una distanza compresa tra 164 Km e 270 Km dall’epicentro:
Bologna 255,14 (BO) Emilia Romagna 380.635
Verona 197,58 (VR) Veneto 253.409
Brescia 245,46 (BS) Lombardia 188.520
Modena 261,3 (MO) Emilia Romagna 179.353
Ravenna 233,74 (RA) Emilia Romagna 154.288
Rimini 265,51 (RN) Emilia Romagna 143.731
Ferrara 211,44 (FE) Emilia Romagna 131.842
Forlì 258,12 (FC) Emilia Romagna 116.029
Cesena 262,38 (FC) Emilia Romagna 96.984
Imola 254,59 (BO) Emilia Romagna 68.974
Carpi 252,24 (MO) Emilia Romagna 67.408

1 – Scossa impercettibile 0.3 < PGA < 0.6 ( I MCS )
L’intensità dell’evento è trascurabile; esso è rilevato dalle stazioni sismiche presenti nella regione. Pur in circostanze particolarmente favorevoli, agli ultimi piani degli edifici più alti, è improbabile che qualcuno possa percepire la scossa. Dal territorio non giunge alcuna segnalazione del terremoto.
———————————————————————————————————————————– Territori a una distanza superiore a 270 Km dall’epicentro.
0 – Scossa strumentale PGA < 0.3 ( I MCS )
Il terremoto è del tutto inconsistente; esso è registrato dalle stazioni sismiche dotate di strumentazione avanzata. Anche nelle condizioni più favorevoli, la scossa non è avvertita dalla popolazione.
———————————————————————————————————————————–